menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'auto abbandonata nel parcheggio di viale Varese a Como

L'auto abbandonata nel parcheggio di viale Varese a Como

Auto ticinese abbandonata in viale Varese: raffica di multe ma verranno mai pagate?

Vettura in sosta da un mese, proprietario individuato dalla polizia locale

Un'auto in sosta da un mese in viale Varese a Como. Sul parabrezza una valanga di multe, ma le speranze di incassarle da parte del Comune sono ben poche: la vettura è infatti ticinese e molto probabilmente i verbali non verranno mai pagati. Questo perchè, come aveva spiegato il comandante della polizia locale di Como Donatello Ghezzo qualche mese fa intervistato da Striscia La Notizia proprio su questa questione, non si può intimare il pagamento all'automobilista svizzero inadempiente anche se questi viene fermato sul territorio di Como. 
Un caso che era diventato nazionale quello dell'ammanco accumulato dalle contravvenzioni non pagate dagli automobilisti svizzeri che ogni anno ammonta a circa 350 mila euro.

multe auto viale varese 2-2

L'auto è in sosta nel parcheggio di viale Varese, come accertato dalla polizia locale di Como, dal 24 luglio 2018. Ai sensi della normativa vigente- fa sapere in una nota Palazzo Cernezzi a un mese esatto di distanza, il 24 agosto- la Polizia locale ha individuato il proprietario e sta effettuando i passaggi necessari per rintracciarlo. La rimozione dell'auto potrà avvenire solo dopo il 60° giorno di sosta accertata.

Non è il primo caso a Como: una situazione analoga era stata segnalata nel novembre 2017 a Ponte Chiasso ed era stata portata all'attenzione del consiglio comunale dal consigliere Martinelli. Dopo una verifica si era scoperto che a carico di quella vettura c'erano 35 multe mai pagate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Como e la Lombardia in zona arancione da lunedì 1 marzo

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Como e provincia in zona arancione rinforzata

  • Coronavirus

    Covid a Como: i dati del 1° marzo: 79 nuovi casi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento