Cantù

Era stato espulso dall'Italia: trovato in un albergo a Cantù

Nei guai un 30enne albanese denunciato in stato di libertà e accompagnato alla frontiera con imbarco all'aeroporto di Malpensa

Era stato espulso dall'Italia ma era rientrato senza autorizzazione: i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cantù lo hanno trovato in un hotel della cittadina brianzola. Protagonista un cittadino albanese di 30 anni, denunciato in stato di libertà e nuovamente espulso.

L'uomo, D.B. le sue iniziali, era stato già destinatario di espulsione coatta dal territorio italiano il 7 maggio 2018, facendovi evidentemente ritorno in data successiva. Dagli elementi emersi durante il controllo, i militari operanti si sono attivati con i competenti uffici della Questura di Como al fine di dare corso all’iter di espulsione dell'uomo.
Il Prefetto di Como ha emesso un decreto di espulsione, successivamente convalidato dal Giudice di Pace, che è stato eseguito dai carabinieri: il 30enne albanese è stato accompagnato alla frontiera con imbarco dall’aeroporto di Milano Malpensa. E' stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di rientro in Italia senza autorizzazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era stato espulso dall'Italia: trovato in un albergo a Cantù

QuiComo è in caricamento