QuiCantù

Rapina a Cantù, minaccia donna con la pistola per rubarle l'auto ma lei lo mette in fuga: arrestato

Violenta colluttazione, ma alla fine il rapinatore ha dovuto desistere per la pronta reazione della donna

Repertorio

Rocambolesco tentativo di rapina a Cantù nella serata del 22 novembre 2018: un uomo, comasco di 35 anni, T.A. le sue iniziali, ha cercato di rubare l'auto a due donne, madre e figlia, in via Manzoni. L'uomo però, non aveva fatto i conti con la più giovane delle due donne, che ha ingaggiato con il rapinatore una collutazione, riuscendo a metterlo in fuga.
Tutto è iniziato in via Manzoni dove il 35enne, armato di pistola e a volto scoperto, ha dapprima strappato le chiavi dell'auto dalle mani della giovane donna (l'anziana madre era invece già salita sulla vettura), poi è salito al posto di guida con l'intento di rubare la macchina. Pronta e ferma la reazione della giovane donna: è nata una colluttazione con il rapinatore che ha pure minacciato la malcapitata con la pistola, ma poi ha preferito desistere e fuggire.
Subito sono stati allertati i carabinieri della Compagni di Cantù che si sono messi sulle tracce del rapinatore rintracciandolo mentre tentava di nascondersi. L'uomo, a carico del quale sono risultati precedenti di polizia specifici, è stato immobilizzato dai militari che hanno trovato anche la pistola, poi risultata giocattolo. Il 35enne è stato arrestato.

Non altrettanto bene era andata lo scorso 17 novembre a un'anziana che ha subito una rapina analoga al Bennet di Montano Lucino: in quel caso il rapinatore non soltanto è riuscito a rubarle l'auto ma l'ha anche investita con la vettura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Ruffini, presidente di Moncler a Fontana: "Ridateci i milioni donati per la Fiera"

  • Ecco cosa cambia se Como entra in zona arancione

  • Mascherine: i 5 errori da non commettere per evitare il contagio

  • Il Lago di Como, da paradiso dei vip a caso mondiale di covid: un danno incalcolabile

  • Piccole imprese che resistono, la storia di Alessandra :"I miei clienti, la mia forza mi dicevano: non mollare"

  • Deserto Malpensa: le surreali immagini di un viaggio da Como ad Addis Abeba

Torna su
QuiComo è in caricamento