QuiCantù

Cantù, fermati (e multati con 10mila euro) parcheggiatori abusivi. Uno è richiedente asilo

Due senegalesi di 18 anni. Per loro sanzioni da 10mila euro

Parcheggio davanti all'ospedale di Cantù

Alle ore 10.30 del mattino di martedì 26 settembre 2017 è scattata una nuova  operazione finalizzato al contrasto dei venditori e parcheggiatori abusivi che stazionano al parcheggio dell'ospedale Sant'Antonio di Cantù. Due pattuglie del nucleo radiomobile della polizia locale con il supporto di un'unità mobile di quartiere sono intervenuti per fermare due uomini.

 Gli equipaggi sono sopraggiunti da via Mentana e da via dell'Ospedale: dapprima, dunque, hanno tagliato le tre vie di fuga principali ai due cittadini extracomunitari presenti poi li hanno fermati dopo un inseguimento a piedi di cui uno in via Fossano (si era nascosto nei pressi dell'istituto scolastico)  e l'altro in via Domea.

Sono stati accompagnati in questura per l'identificazione: risultano essere due senegalesi di 18 anni di cui uno regolarmente domiciliato a Cantù e in attesa di riscontro alla domanda di richiedente asilo (ma gli è stato immediatamente notificato l'ordine di allontanamento propedeutico al daspo urbano) mentre all'altro sprovvisto di documenti è stato notificato il decreto di espulsione.

Sono stati inoltre denunciati per resistenza a pubblico ufficiale, e uno anche per permanenza illecita sul territorio nazionale. La mercea merce venduta abusivamente è stata sequestrata con sanzioni per oltre 10mila euro per attività abusiva di parcheggiatore o guardiamacchine con confisca di diverse decine di euro guadagnate in quel modo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Assessore alla polizia locale Antonio Metrangolo: "Continua l'azione di contrasto e di prevenzione alle attività che creano nocumento alla percezione di sicurezza ed al degrado urbano come ho avuto modo di illustrare nell'ultimo consiglio comunale".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 10 migliori rifugi sul Lago di Como

  • Quattro ristoranti? Di più, ecco chi sono i master chef lariani

  • L'Orrido di Nesso, la cascata che fa paura e rumore quando piove

  • Canzo, ecco dove vive ancora lo Spirito del bosco: la camminata che vi porterà in un mondo incantato

  • Mentre Boris Johnson accusa l'Italia, la compagna Carrie Symonds si diverte sul Lago di Como

  • Cavallasca, uomo fuori controllo si aggira per le strade: la segnalazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento