Albate Via Sant'Antonino, 12

Furto da maestri ad Albate: si fingono operai e smurano la cassaforte

Abbandonano la refurtiva per fuggire attraverso il campo sportivo dell'oratorio

Intervento notturno dei carabinieri

Un furto da maestri, non c'è che dire, quello portato (quasi) a segno ad Albate, in via Sant'Antonino la sera di sabato 21 ottobre 2017. Poco dopo le ore 22 due uomini si sono introdotti in un appartamento al terzo piano del civico 12 B di via Sant'Antonino a Como, nel quartiere di Albate. Sembra che i due si siano arrampicati sulla canna fumaria esterna della palazzina per accedere all'abitazione attraverso una finestra o il balcone. In casa non c'era nessuno.

I due ladri hanno lavorato alcune decine di minuti per smurare letteralmente una cassaforte. Poi per portarla via non hanno potuto fare altro che uscire dalla porta di casa e scendere attraverso l'ascensore. Hanno incontrato alcuni vicini di casa della famiglia derubata i quali, vista l'ora, hanno domandato cosa stesse succedendo. I due furfanti hanno detto di essere due operai. Poi come se nulla fosse sono usciti dal palazzo e sono fuggiti.

Alcuni vicini di casa, però, si sono insospettiti e hanno allertato le forse dell'ordine. Sul posto sono giunti in pochissimi minuti i carabinieri che si sono messi alla ricerca dei due fuggitivi. E' stato probabilmente grazie alla prontezza dell'intervento dei militari che i due ladri si sono trovati costretti ad abbandonare la cassaforte ancora prima di riuscire a scassinarla. La cassaforte è stata trovata nel campo sportivo dell'oratorio di Albate attraverso il quale sono scappati i due malviventi. Dall'abitazione sono stati rubati solo alcuni oggetti preziosi in oro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto da maestri ad Albate: si fingono operai e smurano la cassaforte

QuiComo è in caricamento