rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Albate Albate - Trecallo / Via Canturina, 184

Chiude per sempre l'unica edicola di Albate

Gestita dal 1970 dalla famiglia Paternò

Chiude per sempre l'Edicola Paternò di via Canturina 184 ad Albate. Una storia che inizia nel 1967, quando fu avviata dalla famiglia Mascheroni che la gestì per 5 anni. Poi passò di mano a Franco e Gianna Paternò e, infine, al loro figlio Matteo nel 2012.

Edicola Paternò di Albate

Ma i tempi, si sa, sono cambiati. Le edicole che prima spuntavano come funghi, adesso muoiono come fiori appassiti. Di giornali se ne vendono sempre meno e i guadagni non sono più quelli di una volta. Da un edicola a malapena si ricava un dignitoso stipendio per una persona. Biglietti del bus, gratta e vinci, ricariche telefoniche, giochi per bambini non bastano a supplire alla perdita di guadagni dovuta al calo delle vendite dei quotidiani. Ma non è questo, in realtà, il motivo della chiusura prevista il 10 dicembre  Matteo Paternò spiega che "non si tratta tanto di ragioni economiche, quanto piuttosto della decisione di intraprendere un'altra strada lavorativa". Il dispiacere è grande ad Albate. "Siamo l'unica edicola del paese - commenta il quasi ex edicolante - e molte persone, soprattutto anziane, sono a dir poco dispiaciute perché verrà meno un punto di riferimento per loro. Siamo stati per tanti anni un luogo della loro quotidianità, una certezza, una garanzia, un posto dove si poteva venire anche solo a chiacchierare".

La speranza è che entro fine anno qualcuno decida di rilevare l'attività, ma Paternò è abbastanza scettico: "Stiamo provando a cederla da settembre, ma abbiamo avuto solo tante richieste di informazioni e nessuna proposta concreta. A malincuore chiuderemo entro fine anno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude per sempre l'unica edicola di Albate

QuiComo è in caricamento