rotate-mobile
Video Via Vittorio Emanuele II, 97

Rapinese al sindaco di Como: "Avete svelato i volti dei vigili in borghese"

"Dopo la conferenza stampa ora tutti sanno chi sono gli agenti che combattono lo spaccio"

Il 12 settembre 2017 la squadra della polizia locale che opera in borghese è riuscita a fermare un giovane di Tavernola che deteneva 1,1 chili di sostanze stupefacenti. Per l'occasione, il giorno dopo, al comando della polizia locale di Como è stata convocata una conferenza stampa per illustrare i dettagli dell'operazione. E' contro questa conferenza stampa che si è scagliato martedì sera 26 settembre 2017 durante il consiglio comunale il consigliere d'opposizione Alessandro Rapinese.

Rapinese si è rivolto al sindaco Mario Landriscina in qualità anche di assessore alla Polizia locale. "Adesso digitando su internet "Como droga agenti in borghese" tutti possono vedere chi sono i nostri agenti che operano sul territorio per il contrasto alla spaccio di droga - ha commentato Rapinese -. Davvero avete fatto una cosa del genere? Davvero li avete fatti finire sul giornale?". 

Rapinese ha poi aggiunto: "E' un fatto tanto grave che meriterebbe le dimissioni dell'assessore competente, ma purtroppo l'assessore è anche il sindaco e non credo che si dimetterà, anche se dovrebbe".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinese al sindaco di Como: "Avete svelato i volti dei vigili in borghese"

QuiComo è in caricamento