Mercoledì, 16 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Migranti, armi, diamanti e oro: i traffici della banda attiva anche a Como. Il video

17 persone fermate lunedì 2 luglio 2018 dai Carabinieri del Nucleo Informativo di Palermo, su disposizione della Direzione distrettuale antimafia Dda, accusate, a vario titolo, di associazione per delinquere transnazionale finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, al traffico di armi da guerra e al riciclaggio di diamanti, oro e denaro contante. 

L'organizzazione criminale - come riporta Palermo Today -aveva rapporti con Cosa nostra, a cui vendeva armi, e col gruppo paramilitare albanese Nuovo UCK, legato ad ambienti jihadisti. Tra loro anche due uomini della provincia di Como, come scrive PalermoToday: si tratta di un 48enne di Gravedona, F.M, le sue iniziali, e di un 52enne nato a Bellano, ma residente a Dongo, T.M.M. le iniziali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Migranti, armi, diamanti e oro: i traffici della banda attiva anche a Como. Il video

QuiComo è in caricamento