Le Iene accusano il vescovo Coletti di avere insabbiato gli abusi sessuali in Vaticano

Servizio shock della iena Pecoraro

Diego Coletti nel servizio delle Iene

Ci si aspettava un seguito al servizio realizzato dalle Iene sui presunti abusi sessuali in Vaticano, ma forse non così scioccante per la comunità dei fedeli comaschi. Dopo la puntata andata in onda il 12 novembre, domenica 19 novembre la trasmissione di Italia Uno ha mostrato il seguito di quella vicenda portata alla luce dalla Iena Gaetano Pecoraro e dal suo autore e cameraman Riccardo Spagnoli. Questa volta al centro del servizio c'era l'ex vescovo di Como Diego Coletti. 

Le testimonianze raccolte e le indagini condotte dalle Iene hanno portato a lui. Pecoraro si è rivolto a Coletti dopo avere raccolto le presunte prove del fatto che l'ex vescovo della diocesi di Como fosse non solo al corrente di quegli abusi sessuali avvenuti nel pre-seminario del Vaticano, ma che addirittura non avesse fatto nulla per procedere nei confronti del presunto colpevole, cioè un giovane seminarista da poco ordinato prete dall'attuale vescovo Oscar Cantoni. 

Stando al servizio l'allora vescovo Coletti avrebbe avuto in mano abbastanza elementi per poter deicidere di approfondire la vicenda, soprattutto nell'ipotesi che simili abusi sessuali potessero essere commessi ancora dal giovane prete. Invece Coletti avrebbe deciso di "insabbiare" tutto. Dopo quella decisione uno degli ex seminaristi - che adesso è testimone chiave dei servizi delle Iene - è stato cacciato dal pre-seminario del vaticano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni a Como con la famiglia: foto natalizia in piazza Duomo

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Nutella Biscuits mania, svuotati supermercati di Como

  • Incidente mortale a Turate: la vittima è un pensionato di Gerenzano

  • Mercedes, via da Como per la Costa Azzurra: ufficialmente problemi di spazio

  • Altido Ama 18: arriva a Como il nuovo format per le vacanze smart

Torna su
QuiComo è in caricamento