rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Volley

Volley A2, partita incredibile: Cantù strappa un punto alla capolista Vibo

Finale 2-3, con Cantù avanti nei primi due set, il secondo vinto 36-34

Una partita incredibile, avanti due set e poi la rimonta con vittoria da parte della capolista. Nella quarta giornata di campionato il Pool Libertas Cantù prova lo sgambetto alla Tonno Callipo Vibo Valentia e ci riesce per un pezzo. Finale 2-3 con Cantù avanti 2-0. "Abbiamo strappato un punto alla capolista, ma potevano essere anche di più. Ce lo teniamo stretto, - ha detto coach Denora - e ci portiamo a casa due set di altissimo livello. Loro sono stati bravi a limitare gli errori, con Tallone hanno aggiustato la ricezione; noi ci portiamo dietro un po’ di scorie di mercoledì, e abbiamo faticato. Però dobbiamo essere orgogliosi, perché questa squadra non si merita tutte queste sconfitte".

A inizio primo set il Pool Libertas scappa subito avanti con il turno in battuta di Ottaviani (5-1). La Tonno Callipo Calabria non sta a guardare, e con un muro di Fedrizzi su Gamba torna sotto (9-8). E’ lo stesso opposto canturni a mettere a terra i due attacchi del nuovo +3 interno (11-8), ma il muro di Mijailovic su Ottaviani riporta Vibo Valentia a -1 (11-10). Cantù allunga ancora con Preti, e Coach Douglas ferma tutto (14-10). Orduna mura lo schiacciatore friulano, e i calabresi tornano sotto (16-14). I canturini resistono all’assalto degli avversari, e piazzano un break di 6-2 che li lancia a +6 (22-16). Buchegger si carica la squadra sulle spalle, e Coach Denora vuole parlarci su (22-18). Il cambiopalla dei padroni di casa funziona alla perfezione, e un attacco di Preti chiude il parziale (25-20).

A inizio secondo set è la Tonno Callipo Calabria a partire a razzo, complici anche qualche errore di troppo degli avversari (2-5). Un ace di Gamba riporta sotto i suoi (5-6), ma un muro di Fedrizzi sullo stesso opposto riporta i suoi a +3 (5-8). Il Pool Libertas picchia dai nove metri, e con Alberini prima (9-10) e Ottaviani poi, pareggia a quota 11. Cantù continua a picchiare, e un muro di Aguenier su Buchegger convince Coach Douglas a fermare il gioco (14-12). Al rientro in campo è lo stesso opposto austriaco a rimettere il punteggio in parità a quota 14. Un’invasione di Alberini lancia Vibo Valentia a +2 (15-17). Un muro su Tondo, ed è nuova parità a 18. Si continua a lottare palla su palla, con nessuna delle due squadre che riesce a prendere più di un break di vantaggio. Mijailovic risponde a Gamba e si va ai vantaggi. Il finale è un’altalena di emozioni. Buchegger per il 24-25; Ottaviani ed è 26-25; Tallone mette a terra la palla del 29-30; Buchegger spara out per il 32-31; sempre lui per il 32-33; Ottaviani per il 35-34, che sarà poi decisivo: Gamba mette a terra la palla della vittoria del parziale (36-34). 

A inizio terzo set è ancora la Tonno Callipo Calabria a partire forte (2-5), e un muro di Buchegger su Gamba convince Coach Denora a fermare il gioco (3-8). Al rientro in campo il Pool Libertas approfitta di un paio di errori di Vibo Valentia per accorciare le distanze (6-9), ma i calabresi continuano a martellare e volano a +7 (6-13). Tallone mette a terra la pipe del +8 e Coach Denora vuole parlarci su (7-15). E’ lo strappo decisivo: i calabresi gestiscono agevolmente la fase di cambiopalla, allungano (11-21), e chiudono con Tallone (13-25).

A inizio quarto set Ottaviani è costretto ad uscire per infortunio, e la Tonno Callipo Calabria ne approfitta per scappare (4-7). Preti mette a terra i due attacchi che riportano sotto il Pool Libertas (6-7). Due muri consecutivi di Vibo Valentia convincono Coach Denora a fermare il gioco (6-9). Cavaccini fa un recupero miracoloso, la palla cade nel campo canturino, ed è +5 esterno (8-13). E’ lo strappo decisivo: i calabresi giocano sciolti, e ribattono colpo su colpo ad ogni tentativo di rimonta da parte di Cantù, che arriva fino a -2 (14-16, time-out Coach Douglas). Chiude un doppio ace di Tallone, e manda la sfida al tie-break (16-25).

Nel quinto e decisivo set la Tonno Callibo Calabria prende subito due punti di vantaggio (1-3), e un ace di Buchegger manda le squadre al cambio campo sul +3 esterno (5-8). Il Pool Libertas, però, non sta a guardare, e Gamba riporta sotto i suoi, con Coach Douglas a fermare il gioco (7-8). Un ace di Alberini e Cantù va avanti (9-8). Buchegger ribalta la situazione, e Coach Denora ferma tutto (9-11). E’ lo strappo decisivo: i padroni di casa lottano fino alla fine, ma non riescono a ricucire. Chiude parziale e partita un muro di Buchegger su Preti alla prima occasione (12-15).

Pool Libertas Cantù - TOnno Callipo Vibo Valentia: 2-3 (25-20, 36-34, 13-25, 16-25, 12-15)
Cantù: Alberini 6, Gamba 24, Preti 16, Ottaviani 10, Aguenier 8, Monguzzi 7, Butti (L1), Compagnoni, Galliani 2, Picchio (L2). NE: Gianotti, Mazza. All: Denora, 2° All: Zingoni (battute vincenti 8, battute sbagliate 25, muri 10).
Vibo: Orduna 1, Buchegger 27, Mijailovic 15, Fedrizzi 6, Tondo 10, Balestra 8, Cavaccini (L1), Tallone 13, Candellaro. N.E.: Piazza, Belluomo, Terpin, Lucconi, Carta (L2). All: Douglas, 2° All: Racaniello (battute vincenti 8, battute sbagliate 20, muri 13).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley A2, partita incredibile: Cantù strappa un punto alla capolista Vibo

QuiComo è in caricamento