Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rugby, 220 atleti comaschi senza campo: "Non ne possiamo più"

A Como il rugby è in difficoltà. Da troppi anni gli atleti di questo sport chiedono un campo dedicato, ma sono sempre costretti ad utilizzare campi adibiti ad altri sport. Il disagio, però, negli ultimi anni si è fatto sempre più sentire, a causa...

A Como il rugby è in difficoltà. Da troppi anni gli atleti di questo sport chiedono un campo dedicato, ma sono sempre costretti ad utilizzare campi adibiti ad altri sport. Il disagio, però, negli ultimi anni si è fatto sempre più sentire, a causa (o per merito) della continua crescente popolarità di questo sport che ha portato ben 220 atleti a isciversi nelle squadre del Rugby Como. "Fino ad oggi abbiamo giocato al campo Belvedere adattandolo alle nostre esigenze, ogni domenica dobbiamo montare e smontare le porte, disegnare e cancellare le linee - ha spiegato Davide Vigliotti, presidente della società sportiva - Ma ora la situazione è ingestibileabbiamo 10 squadre e 220 atleti. Ci siamo offerti di ripristinare il campo mettendo soldi nostri per la manutenzione".

Per sensibilizzare la cittadinanza e, soprattutto, l'amministrazione comunale, i ragazzi del rugby hanno promosso una raccolta firme. Oggi in via Boldoni uno stand del Rugby Como ha raccolto quasi 500 firme, ma la petizione continuerà fino al 28 settembre.
Si parla di

Video popolari

Rugby, 220 atleti comaschi senza campo: "Non ne possiamo più"

QuiComo è in caricamento