menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
premio-fair-play

premio-fair-play

Premio fair-play a Zanetti, Briantea84 e Bertoli

Il Panathlon di Como ha consegnato a Javer Zanetti, Briantea84 e Moreno Bertoli il premio fair-play. Questa mattina nella Villa Grumello si è svolta la premiazione. Zanetti, ex capitano e ora dirigente dell’Inter, è stato premiato non solo perché...

Il Panathlon di Como ha consegnato a Javer Zanetti, Briantea84 e Moreno Bertoli il premio fair-play. Questa mattina nella Villa Grumello si è svolta la premiazione. Zanetti, ex capitano e ora dirigente dell'Inter, è stato premiato non solo perché sia in campo che fuori è stato sempre un esempio di correttezza e sportività, ma anche per il suo costante impegno in attività benefiche.

"E' una giornata molto importante per me - ha dichiarato Zanetti- , è un onore ricevere un premio come questo. Attraverso lo sport si possono fare tantissime cose belle e il fair-play è una componente importantissima". La Briantea84 di patron Alfredo Marson, invece, quest'anno compie 30 anni e, oltre a essere sempre in prima linea nella promozione dei vari sport paralimpici, sono due anni consecutivi che si aggiudica il tricolore nel basket in carrozzina.

Infine Moreno Bertoli è stato premiato per un significativo gesto compiuto lo scorso febbraio quando la sua squadra, il Varese della categoria Giovanissimi, affrontava il Feralpi Salò; a dirigere l'incontro c'era un giovane arbitro di 18 anni alla sua prima apparizione in quella categoria. Il novello direttore di gioco fischiò un rigore dubbio per il Varese e Bertoli, vedendo la difficoltà del nuovo arbitro, in mezzo alla baraonda creata sugli spalti dai genitori, decise di far sbagliare di proposito il rigore al suo giocatore, per tranquillizzare gli animi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Le 'gonne ruffiane' made in Como conquistano New York

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento