Sabato, 18 Settembre 2021
Sport

Non solo basket per il nuovo palazzetto di Cantù. Un centro polifunzionale con ristoranti e negozi

Sarà un palazzetto polifunzionale quello che potrebbe nascere in via Giovanni XXIII a Cantù. Questa mattina è stato presentato quello che ancora è un progetto preventivo della struttura che ospiterà la Pallacanestro Cantù. Il sindaco Claudio...

Sarà un palazzetto polifunzionale quello che potrebbe nascere in via Giovanni XXIII a Cantù. Questa mattina è stato presentato quello che ancora è un progetto preventivo della struttura che ospiterà la Pallacanestro Cantù. Il sindaco Claudio Bizzozzero, Anna Cremascoli presidente della società brianzola, Andrea Mauri di TIC e la presidente russa di Sport expo Irina Gerasimenko, hanno messo in chiaro quale sia la situazione allo stato attuale. In pratica nascerà, i tempi non sono stati ancora divulgati, il nuovo palazzetto dello sport canturino, un centro che non ospiterà solo la pallacanestro, bensì anche ristorazione, bar e palestra con SPA. L'impianto avrà una capienza di 5500 persone e per i concerti potrà arrivare anche a 8000, al suo interno verrà creato un museo della Pallacanestro Cantù, oltre ad un campo di allenamento che sarà sfruttato anche dalle giovanili biancoblu.

La spesa è stimata verosimilmente sui 15 milioni di euro dove più o meno 3 milioni verranno messi dal comune mentre i restanti dalla società russa. Al momento si hanno gli investitori e il sì della società Pallacanestro Cantù, quello che manca è il piano economico che sarà appunto il prossimo step ed inoltre il sì della giunta comunale. Non ci sono state promesse da parte di nessuno, e questo potrebbe sicuramente essere un bene, visto che nelle scorse due edizioni del capitolo palazzetto si è fatto un gran parlare ma poi non si è approdati a nulla di concreto. Nessuno ha voluto sbilanciarsi più di tanto: Andrea Mauri di Tutti Insieme Cantù ha dichiarato: "Non faremo nessuna celebrazione del primo mattone, semmai la faremo quando posizioneremo l'ultimo".

La russa Irina Gerasimenko, moglie del multimiliardario Dmitri Gerasimenko ha spiegato: "Sappiamo bene quanto a Cantù sia importante la pallacanestro. Vogliamo fare questo impianto perché sicuramente sarà un bell'investimento e dovrà diventare un punto di riferimento per tutta la Lombardia non solo per Cantù o Como. Abbiamo già molta esperienza in questo settore, amiamo il basket, mio marito gioca in una squadra russa, e siamo sicuri che questo sia il posto giusto per fare una cosa del genere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non solo basket per il nuovo palazzetto di Cantù. Un centro polifunzionale con ristoranti e negozi

QuiComo è in caricamento