Sport

Le pagelle di Como-Brescia: sconfitta immeritata

Como is back. In tutti i sensi. Perché, come suggerisce il tema scelto per la campagna abbonamenti, il Como è tornato a casa, nel suo stadio, ritrovando il calore dei propri tifosi che, complice la bella giornata, vestono a festa il loro...

Le pagelle di Como-Brescia: sconfitta immeritata

Como is back. In tutti i sensi. Perché, come suggerisce il tema scelto per la campagna abbonamenti, il Como è tornato a casa, nel suo stadio, ritrovando il calore dei propri tifosi che, complice la bella giornata, vestono a festa il loro "Sinigaglia". Derby lombardo frizzante e divertente con il Brescia, che mette subito in chiaro che non è qui a fare la comparsa. Ed è proprio il Brescia a colpire per primo con Abate che, dopo soli 3 minuti approfitta di una dormita della difesa azzurra per insaccare alle spalle di Crispino. Ma è il Como a fare la partita: spinto dall'entusiasmo della Curva Ovest trova il meritato pareggio con Ebagua che al 15', con una gran botta da fuori, ristabilisce l'equilibrio. Qui il Como si ferma, anzi si addormenta per una quindicina di minuti, concedendo metri al Brescia che al 31' beneficia di un penalty per riportarsi in vantaggio con Geijo che spiazza Crispino. Il Como è vivo e va più volte vicino al pareggio prima dello scadere con Ebagua e Gerardi senza fortuna.

Secondo tempo che si apre sulla falsa riga del primo con il Como che costringe il Brescia nella sua metà campo andando ancora in goal con Ebagua, pescato però in fuorigioco. Partita vibrante che diventa incandescente intorno alla mezz'ora: prima il Como reclama un rigore per un fallo di mano (netto) in area bresciana poi rimane in 10 per l'espulsione di Ebagua per una entrataccia sulla trequarti bresciana, infine Sbaffo centra in pieno la traversa con una botta dai 30 metri. Como, nonostante tutto, ancora avanti con la forza della disperazione alla caccia del pareggio, offrendo però il fianco al contropiede bresciano, il quale si concretizza con la terza rete di Caracciolo allo scadere. Passivo pesante per i ragazzi di Sabatini, che sono più vittime degli episodi, perdendo una partita che avrebbero meritato se non di vincere almeno di pareggiare mettendo in campo la loro grinta e il loro orgoglio, offrendo anche sprazzi di bel gioco, la creatura di Sabatini prende forma ma per ora non porta a casa punti. Così al triplice fischio la squadra si ritrova sotto la Curva Ovest che non manca di far sentire agli azzurri il proprio calore sostenendoli e incoraggiandoli dopo una sconfitta immeritata. Como - Brescia 1-3 (1-2)

Como 3-5-2 Crispino - Garcia Tena; Borghese; Cassetti; - Bessa, Minotti (30' Ganz), Marconi, Jakimovski (Casoli), Sbaffo (40 Bentivenga) - Ebagua, Gerardi

Brescia 4-2-3-1 Minelli Venuti, Caracciolo, Abate, Mazzitelli (25'2t Dall'Oglio), Embalo, Camilleri (40 Lancin), Geijo (29'2t Caracciolo), Martinelli, Kupisz, Castellini Marcatori: 3' Abate (BS) 15' Ebagua (CO) 31' Geijo rig. (BS) 89' Caracciolo (BS)

Ammoniti 1' Camilleri (BS), 30' Marconi (CO) 33' Mazzitelli (BS) 2' 2t Bessa (CO) 7' 2t Abate (BS) 17'2t Castellini (BS), 25'2t Borghese (CO) 28' Gerardi (CO) 36 Cassetti (CO)

Espulsi 30' Ebagua (CO)

Note: Spettatori paganti: Incasso bottegghini: Abbonati: Angoli: Como 9 Brescia 3

recupero 1t: 1min Recupero 2t: 4min PAGELLE CRISPINO: 5,5 buona gara per il giovane portiere lariano. Viene chiamato in causa solo tre volte, rigore compreso, senza però riuscire a imporsi con sufficenza BORGHESE: 5,5 partita arcigna quella del roccioso difensore centrale. Unica pecca l'errore sul primo goal bresciano.

CASSETTI: 5,5 buona prestazione, cancella la partitaccia con l'Ascoli tenendo a galla la difesa sfruttando la sua grinta e la sua esperienza.

GARCIA TENA: 6 promosso, come i suoi compagni di reparto. Prova anche la soluzione personale senza troppa fortuna. MINOTTI 6 se Bessa inventa per le punte Minotti mette ordine in mezzo al campo, rimproverando anche i compagni per delle coperture saltate. Mette in campo tutta la sua grinta andando anche vicino al goal

GANZ sv secondo assaggio del campionato cadetto. Avrà tempo per dire la sua.

JAKIMOVSKI 6+ buona prova, corre e lotta in mezzo al campo, sfondando a più riprese la difesa bresciana.

CASOLI 5 chiamato in causa per spingere e accompagnare la manovra azzurra, non riesce a esprimersi sui suoi livelli.

MARCONI: 5 paga il fatto di essere l'artefice del penalty bresciano. Tanta corsa e grinta lungo tutta la gara.

BESSA: 5,5 partita di riscatto per il "cervello" del Como ottimi spunti per le punte e tutto il reparto avanzato. Oggi è mancata solo la fortuna.

SBAFFO:6,5 altra prestazione maiuscola, viene fermato solo dalla traversa.

BENTIVENGA sv

EBAGUA:6,5 il migliore in campo per i suoi, corre lotta e segna un goal fantastico e un'altro annullato per fuorigioco. Profetico mister Sabatini che dopo la partita con il Trapani aveva detto che bisognava dargli tempo. Il Como ha trovato il suo bomber peccato per l'espulsione che lo ha privato del suo ariete.

GERARDI:6 prova di sostanza per l'attaccante comasco, ci prova in più occasioni senza però sfondare la difesa bresciana.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le pagelle di Como-Brescia: sconfitta immeritata

QuiComo è in caricamento