La pagina Facebook del Calcio Como è "morta": la società di comunicazione non cede le password

Quanto è importante oggi giorno avere una pagina Facebook per comunicare con i propri amici, clienti, fan o tifosi? La domanda, ovviamente, è retorica. La risposta, scontata. Il Calcio Como, però, dalla scorsa estate deve fare a meno della sua...

calcio-como-facebook

Quanto è importante oggi giorno avere una pagina Facebook per comunicare con i propri amici, clienti, fan o tifosi? La domanda, ovviamente, è retorica. La risposta, scontata. Il Calcio Como, però, dalla scorsa estate deve fare a meno della sua pagina. Non può postare niente di niente, nemmeno un saluto ai suoi tifosi, perché alla propria pagina neanche può accedervi. Infatti, nome utente e password sono attualmente nelle sole mani di ComoComunica, la società di comunicazione per la quale lavora e sovrintende l'ex consigliere regionale Gianluca Rinaldin. Per diverso tempo la società ha gestito la comunicazione per conto della squadra di calcio, fino a quando la società Calcio Como 1907 non è andata in fallimento. Lì è iniziato il periodo "oscuro" della squadra, nel senso che la comunicazione si è praticamente fermata. Ma adesso che il campionato è ricominciato la pagina Facebook tornerebbe utile visto che rappresenta la possibilità di comunicare con i tifosi e il pubblico a costo praticamente zero. La società a esplicita richiesta del Calcio Como di riavere le password per poter tornare a gestire in proprio la pagina ha risposto con un secco rifiuto. Motivo? Sembra che tra le due società ci sia qualche grana da risolvere. Ovviamente si presume che tali grane siano di tipo per così dire economico. Non è detto che Como Comunica non decida di "mollare l'osso", ma forse prima devono accordarsi per bene gli avvocati delle rispettive società. Stiamo a vedere se la pagina Facebook Calcio Como 1907 tornerà a vivere in occasione di una delle prossime partite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Katia Ricciarelli: "Il mio compleanno in solitudine sul lago di Como"

  • Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

  • In centro Como è aperto solo Alberto: "Forse gli altri non stanno così male"

Torna su
QuiComo è in caricamento