Mercoledì, 23 Giugno 2021
Sport Via Virgilio, 16

Hockey Como, durissimo sfogo contro il Comune da parte del padre di un giovane atleta

Paolo Sala: "Nel giorno del compleanno di mio figlio gli ho raccontato la favola di una città meravigliosa che ha degli amministratori attenti ed efficienti"

Dopo il durissimo sfogo di ieri del presidente dell’Hockey Como Luca Ambrosoli e di tutto il Consiglio direttivo della società biancoblu, che attraverso un comunicato avevano fatto sapere che il Torneo Internazionale Stefano Gosetto, giunto alla sua 29esima edizione, quest'anno non verrà disputato, sulla stessa questione arriva da Paolo Sala, architetto e papà di un giovane atleta, nonchè membro del consiglio direttivo dei biancoblu, un post al veleno pubblicato sulla sua pagina Facebook. 

"Bravo Comune, ce l'hai fatta! Nonostante gli sforzi di genitori che si autotassano per sistemare gli spogliatoi, che cambiano i piatti doccia, i soffioni doccia, i miscelatori, che fanno rifare l'impianto elettrico, a norma, che pitturano, puliscono, procurano la porta del servizio igienico, sai com'è, che sistemano le panche e ne sostituiscono altre, posizionano gli appendiabiti inesistenti, è uno spogliatoio gli abiti in terra scocciano sempre un pò, nonostante l'impegno nel seguire i figli in un'attività che non li porti ad essere dei campioni ma delle persone migliori. Nonostante tutto questo, le promesse, i proclami, le garanzie e le false illusioni hanno portato all'unico risultato di cui siete capaci: il fallimento. Lo voglio dire a gran voce che le parole sprecate da assessore e sindaco, Dirigenti sono come sempre favolette".

Poi l'amara chiosa di Sala:  "E ieri sera, il giorno del compleanno di mio figlio ho raccontato a Lui e Sorella la favola di una città meravigliosa che ha degli amministratori attenti, efficienti e che quel meraviglioso luogo lo alimentano di propositi che trovano un compimento. Poi, ho spento l'abat jour, gli ho accarezzati e sono tornato in soggiorno dove dalla finestra ho visto una grande città che spreca le proprie opportunità in scelte masochiste e senza alcun senso, adesso la palla agli Amministratori, che la A maiuscola non la meritano proprio ma Noi l'illusione del rispetto gliela lasciamo lo stesso, altrimenti cosa gli rimane?". 

Visto il tono amarissimo del post di Sala, sono evidentemente servitea poco le parole dell'assessore allo Sport Marco Galli, che già ieri aveva replicato, come riportato nel nostro articolo, allo sfogo di Ambrosoli dichiarandosi molto dipiaciuto per la situazione venutasi a creare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hockey Como, durissimo sfogo contro il Comune da parte del padre di un giovane atleta

QuiComo è in caricamento