Dmitri Gerasimenko diventa l'azionista di maggioranza della Pallacanestro Cantù

La rivoluzione russa è stata compiuta: Dmitri Gerasimenko sarà il nuovo azionista di maggioranza della Pallacanestro Cantù. Anna Cremascoli resterà comunque il presidente della società brianzola, nonostante non detenga più la fetta più grande...

 

La rivoluzione russa è stata compiuta: Dmitri Gerasimenko sarà il nuovo azionista di maggioranza della Pallacanestro Cantù. Anna Cremascoli resterà comunque il presidente della società brianzola, nonostante non detenga più la fetta più grande della squadra canturina. Una svolta storica, nata davvero in breve tempo, infatti come rivelano gli interessati è successo tutto nel giro di una settimana. Il magnate russo aveva infatti già espresso la voglia di costruire il palazzetto di Cantù, sabato però lo si è visto al Pianella per la partita persa contro Brindisi, e da li è cominciata la trattativa. Una settimana di lavoro incredibile, dove Andrea Mauri di “Tutti insieme Cantù” che detiene il 10% della società biancoblu, si è dannato come un pazzo facendo di fatto l’intermediario tra la famiglia Gerasimenko e la Pallacanestro Cantù. Le quote di entrata del nuovo azionista non sono ancora date a sapersi, dovrebbero comunque aggirarsi intorno al 60-65%.

“ Abbiamo discusso molto con Gerasimenko per capire quali idee avesse- rivela Anna Cremascoli durante la conferenza stampa di questo pomeriggio- e stamattina è arrivata l’ufficialità della sua entrata. E’ un’opportunità per la nostra squadra, fino a venerdì non ci saremmo mai immaginati qualcosa di simile. Sono contenta però perché noi ci saremo ancora, e lo abbiamo voluto fortemente”. Andrea Mauri che ha conosciuto più da vicino il russo lo descrive così: “ E’ una persona molto energica e decisa, quello che dovremo fare noi sarà indirizzarlo sulla realtà canturina”. La conferenza stampa termina con un grande applauso ad Anna Cremascoli, che ha fatto riassaporare a Cantù gli anni di gloria con eurolega e finali scudetto. Nuovi orizzonti si aprono dunque per il popolo biancoblu, speriamo che la nuova società riporti la squadra Cantù dove merita di essere.

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento