Cremascoli delusa: "Senza sponsor chiudiamo tra un anno"

Il presidente della Pallacanestro Cantù Cremascoli ha parlato del futuro della squadra in vista della nuova stagione 2013/2014. Il clima è teso e anche gli sguardi di Luca Orthmann e Anna Cremascoli lo sono. Il succo del messaggio è stato semplice...

Il presidente della Pallacanestro Cantù Cremascoli ha parlato del futuro della squadra in vista della nuova stagione 2013/2014. Il clima è teso e anche gli sguardi di Luca Orthmann e Anna Cremascoli lo sono. Il succo del messaggio è stato semplice, “o ci aiutate o saremo costretti a chiudere” ha dichiarato il presidente della Pallacanestro Cantù. Quello che comunque è parso dalla conferenza è che i Cremascoli vogliano comunque trovare una soluzione, e si sono definiti entusiasti di questo nuovo ciclo anche se il budget sarà molto inferiore rispetto a quello degli ultimi anni. Quello che Anna Cremascoli ha chiesto però è una mano: “In pochi anni la Pallacanestro Cantù è tornata grande in Italia e Europa, la crisi c’è per tutti e chiedono a gran voce che qualcuno della zona possa entrare in società per formare una società diffusa, dove ognuno possa mettere il suo mattoncino, nel caso non trovassimo nessuno, dovremo chiudere la società”.



Non ha mancato di tracciare un breve bilancio della stagione appena conclusa, ma il tema della conferenza oggi è stato l’immediato futuro. In conferenza stampa si è parlato di promesse non mantenute, della situazione economica che cambiata, del palazzetto che non è ancora stato realizzato nonostante le rassicurazioni degli anni precedenti. Sul palazzetto esiste gia un debito di 400 mila euro della ditta costruttrice nei confronti della società.

La delusione è forte visto che i risultati sportivi sono ottimi, ma nessun imprenditore o sponsor si è fatto avanti per sostenere la società: “Ai risultati piu che convincenti della squadra sono seguite solo promesse non mantenute. la nuova stagione sarà disputata senza cambi di programma ma per l’anno prossimo si profila un cambio societari. l’obiettivo è di proseguire ma cercare nuovi investitor. la società è sana. Ora ci concentreremo sui risultati sportivi, con l’obiettivo di garantire un futuro alla società’. La Presidente Cremascoli ha gia comunicato con il sindaco di cantù per preservare un bene importante per la città come la pallacanestro. E anche sul palazzetto ha più volte rimarcato il problema “Noi siamo entrati con la garanzia che in uno massimo due anni avremmo avuto una struttura nuova di zecca da 7000 posti- afferma Anna Cremascoli-, 100 mila euro annuali dalla società che aveva vinto l’appalto, e passati 5 anni siamo ancora qua a giocare al Pianella, e quei 100 mila euro che dovevamo incassare annualmente, si sono tramutati in un debito di 400 mila euro. Il palazzetto dovrebbe essere consegnato il maggio dell’anno prossimo, se passate davanti vi accorgerete che è impossibile, francamente ho perso ogni speranza.”
Si parla di

Video popolari

Cremascoli delusa: "Senza sponsor chiudiamo tra un anno"

QuiComo è in caricamento