Venerdì, 25 Giugno 2021
Sport

È ufficiale: il Giro d'Italia 2020 avrà Como fra le protagoniste. Ma non tutti sono contenti

La tappa nel nostro territorio, la più lunga della gara, ma senza "muri sacri"

È stato presentato a Milano il percorso del Giro d’Italia 2020. La 103esima edizione del tour che regala la Maglia Rosa si svolgerà in 21 tappe, che partendo dall’Ungheria (scenario delle prime 3 giornate) porteranno le squadre a percorrere poi lo stivale dalla Sicilia fino a Milano, dove è previsto l'arrivo. E in tutto questo girovagare su due ruote, non poteva mancare la tappa nella nostra provincia, che si riconferma protagonista di questa sfida, tra le principali del ciclismo internazionale.

La tappa che interesserà il territorio sarà la 19esima, quella che prenderà avvio da Morbegno per arrivare ad Asti il 29 maggio 2020. E c’è un primato: questa tappa sarà la più lunga della prossima edizione, dipanandosi su un territorio di 251 km. Si costeggia il Lago di Como dal lato occidentale, per poi attraversare la Pianura Padana fino alle terre di Alessandria. Il tipo di territorio, fanno sapere gli organizzatori, si presta molto bene a un arrivo con volata di gruppo, sempre che non si stacchi prima qualcuno e si dia alla fuga.

E già i puristi storcono il naso, perché da questo percorso, completamente diverso da quello del 2019, è stata estromessa qualunque salita storica del Lago di Como, mancano su tutti il Muro di Sormano, Civiglio e soprattutto il tanto amato a livello internazionale Ghisallo. Si tratta invece di un percorso più lungo e quindi ovviamente anche più lineare, quasi tutto pianeggiante, in cui si scenderà da Gera Lario fino a Como, per poi proseguire passando da Fino Mornasco fino entrare in provincia di Varese, a Saronno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È ufficiale: il Giro d'Italia 2020 avrà Como fra le protagoniste. Ma non tutti sono contenti

QuiComo è in caricamento