Como Nuoto, situazione agghiacciante

Under 13 costretti ad allenarsi all'aperto in novembre

Under 13 Comonuoto

Anche oggi, in un pomeriggio quasi invernale, in cui le temperature esterne arrivano con fatica ai 10 gradi, con le montagne del triangolo lariano già innevate, i ragazzi dell'under 13 della Como Nuoto (così come tutte le altre categorie) sono costretti ad allenarsi in piscina all'aperto. Pioggia battente, freddo pungente e i picccoli atleti che corrono in costume e in accappatoio dagli spogliatoi fino al bordo piscina prima di tuffarsi in vasca. La vecchia caldaia è a pieno regime ma sbuffa non poco a portare l'acqua a una temperatura adeguata agli allenamenti all'aperto in un periodo inusuale. Abitualmente tutte le attività della Como Nuoto si sarebbero svolte indoor già da almeno un mese. Ma le foto, scattate questo pomeriggio, raccontano un'altra (brutta) storia. comonuoto - novembre 3-2

La situazione delle piscine a Como è a dir poco disastrosa. Se alla Sinigaglia le squadre possono svolgere solo gli allenamenti senza palla, a Muggio, dove abiltualmente si tengono le partite e gli allenamenti con il pallone, tutto è ancora fermo. Mentre una riapertura definitiva sembra ancora lontana, nei prossimi giorni potrebbe arrivare almeno un sì parziale per l'agibilità (senza pubblico sulle tribune) di una porzione della piscina, in modo da consentire, se non le partite, almeno gli allenamenti. Di ufficiale però non c'è ancora nulla. Le vetrate pericolanti attendono di essere messe in sicurezza, mentre altri lavori di adeguamento alle normative sono ancora da compiere. 

comonuoto - novembre 5-2

Una situazione davvero agghiacciante, soprattutto quando a fine allenamento occorre uscire dall'acqua  al freddo dell'aria, perfettamente aderente al panorama generale degli impianti di una città che non ha nemmeno un palazzetto dello sport. Anche per la prima squadra della Como Nuoto, che proprio ieri ha siglato un contratto di sponsorizzazione con Recoaro, il disagio di dover giocare in trasferta a lungo buona parte del campionato è una dura realtà da accettare che non fa onore a Como. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nei bordelli ticinesi sconti per gli italiani: anche così si combatte la crisi

  • Svizzera, l'Iceberg di Lugano riaccende le luci (rosse)

  • Tenta di stuprare una ragazza sul treno Chiasso-Como-Milano, ma lei reagisce e lo fa scappare

  • Litiga con un altro automobilista e gli disfa la macchina a pugni: è un comasco

  • Incidente in galleria a Cernobbio: viabilità al collasso

  • Nuovo supermercato in arrivo a Cernobbio

Torna su
QuiComo è in caricamento