menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Protesta in piazza di Como Nuoto: "Senza verifica del bando torniamo in viale Geno"

La storica società sportiva chiede di verificare i dati degli iscritti della società partner della rivale Pallanuoto Como

Como Nuoto non demorde e invoca, anzi, pretende una verifica dei dati che hanno consentito alla rivale Pallanuoto Como di vincere il bando per la concessione della sede di viale Geno. I dati in questione sono quelli degli iscritti della società ligure con la quale la Pallanuoto Como di Giovanni Dato ha stretto una partnership che le ha permesso di vincere il bando comunale.
Si è trattato di una svolta epocale a livello cittadino, una svolta alla quale Como Nuoto vuole opporsi con le unghie e con i denti poiché dubita che la cordata della società di Nanni e di quella ligure abbia un numero sufficiente di agonisti. Il fatto è che attualmente non è stata possibile una verifica dei dati poiché la Federazione Italiana Nuoto non li ha trasmessi, e forse non intende trasmetterli all'amministrazione comunale affinché effettui tale verifica.

In piazza Cavour nel corso della mattina del 21 giugno gli atleti di Como Nuoto e le loro famiglie si sono riuniti per gridare a gran voce le loro richieste. C'è anche chi ha chiesto perentoriamente una verifica dei dati entro una settimana "altrimenti torneremo in Como Nuoto", lasciando intendere che in questa vicenda la storica società sportiva intende opporsi con tutte le forze all'assegnazione del bando che l'ha scalzata dopo tanti anni dalla sede di viale Geno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia in zona gialla (rafforzata) dal 26 aprile: cosa riapre

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento