rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Calcio

Niente da fare a Venezia, Como ko 3-2

Si ferma qui la striscia positiva dei ragazzi di mister Longo che inciampano in laguna

Longo sceglie la coppia Cerri – Cutrone per l’attacco mentre a centrocampo torna Alessandro Bellemo insieme al confermato Faragò.
La prima azione pericolosa è del Venezia che dalla destra
All’8’ minuto però è il Como a passare in vantaggio, Binks lancia Ioannou, Svoboda recupera palla ma scivola, il numero 44 allora mette in mezzo sul secondo palo dove recupera Vignali che mette in mezzo per Cerri, il numero 27 serve Da Cunha che prima si vede bloccare la conclusione da Joronen ma poi sul tap-in non sbaglia e va ad esultare sotto il settore dei tifosi lariani.
Il Venezia prova a rispondere al 20’ con Jonsen che di testa colpisce la traversa, la palla rientra in campo ma i padroni di casa non concretizzano la seconda occasione.
È il Como però che cerca il raddoppio dopo solo un minuto con Cerri che di testa su cross di Vignali chiama al miracolo Joronen, che è bravissimo in controtempo a deviare il pallone.
La partita nella seconda parte della prima frazione di gioco offre meno occasioni con il Como che sfrutta soprattutto i centimetri di Cerri e la foga di Cutrone mentre il Venezia si affida al lavoro da pivot di Pohjanpalo.
Verso il finale di tempo il Como va ancora in cerca del raddoppio, Binks con un bel cambio di campo raggiunge Cutrone che stoppa bene sul lato destro e mette in mezzo rasoterra per Cerri che però viene anticipato in uscita bassa da Joronen.
È il Venezia però a trovare il pari con una bella conclusione di Candela che batte Gomis. Il primo tempo finisce così sul risultato di 1-1.

Stessi 22 nella ripresa, con il Venezia che parte forte e al 3’ minuto va in goal con Milanese. Dopo 2 minuti il Venezia allunga con Pohjanpalo per il 3-1 dei padroni di casa.
Doppio cambio per Longo che mette quindi Parigini e Mancuso per Binks e Cerri. I due nuovi entrati si scambiano la palla dopo mezz’ora circa di gioco nella ripresa ma il numero 11 calcia alto.
Il Como però va in difficoltà e non riesce a creare occasioni importati, allora Longo prova ancora a sparigliare le carte con un triplo cambio. Al 70’ entrano Blanco, Gabrielloni e Da Riva per Cutrone, Vignali e Faragò.
I lariani ci provano soprattutto sfruttando i cross di Parigini e al 91’ proprio da uno di questi cross Gabrielloni trova il gol che accorcia le distanze, il Como avrà 4 minuti per pareggiare.
I biancoblu ci provano dalla destra con il duo Bellemo-Parigini, con l’esterno che però non trova spazio chiuso bene dalla difesa dei padroni di casa. I Lariani ci provano ancora con un lancio lungo nel finale ma senza riuscire ad agganciare il risultato, nei secondi finali del recupero rimangono in 10 uomini per l’espulsione di Scaglia.

Si interrompe la striscia positiva della squadra, che tornerà al lavoro in questa settimana in vista del prossimo impegno casalingo con il Genoa.

TABELLINO
VENEZIA-COMO 3-2
Marcatori: Da Cunha all’8’, Candela al 45’ pt; Milanese al 3’, Pohjanpalo 5’, Gabrielloni al 45’ st.
VENEZIA: Joronen; Svoboda, Ceppitelli, Carboni; Candela, Milanese (dal 33’ st Pierini), Tessmann, Ellertsson, Zampano; Pohjanpalo (dal 28’ st Novakovich), Johnsen (dal 18’ st Cheryshev). A disposizione: Bertinato, Neri, Redan, Modolo, Ciervo, Cheryshev, Jonsson, Sverko. All. Vanoli.
COMO: Gomis; Odenthal, Scaglia, Binks (dal 9’ st Parigini); Vignali (dal 26’ st Da Riva), Da Cunha, Bellemo, Faragò (dal 26’ st Gabrielloni), Ioannou; Cerri (dal 9’ st Mancuso), Cutrone (dal 26’ st Blanco). A disposizione: Vigorito, Cagnano, Iovine, Chajia, Canestrelli, Arrigoni, Pierozzi. All. Longo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente da fare a Venezia, Como ko 3-2

QuiComo è in caricamento