rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Calcio

Il Castello Città di Cantù cade a Solbiate e saluta l'Eccellenza

Sconfitta fatale per gli uomini di Bertoni che perdono 4-1 per mano dei nerazzurri e retrocedono aritmeticamente

Giornata fatale per il Castello Città di Cantà che perde in casa della più quotata Solbiatese con il risultato di 4-1 e dice aritmeticamente addio all'Eccellenza. Con tre gol nel primo tempo e uno nella ripresa, la Solbiatese, infatti, fa la voce grossa e compie un ulteriore passo in avanti verso i playoff. Cantù si illude con il gol iniziale di Bruschi, ma poi cade sotto i colpi di Scapinello per due volte, più Dervishi e Torraca su calcio di rigore. 

SOLBIATESE – CASTELLO CITTÀ DI CANTÙ 4-1 (3-1)
Solbiatese: Cocchiarella, Parini, Torraca (45′ st Perez), Scapinello, Toure, Pellini, Mondoni (22′ st Zerillo), Casagrande, Amelotti (40′ st Mezzotero), Pandiani, Dervishi (29′ st Lonardi D.). A disposizione: Copreni, Novello, Sottocasa, Lonardi L., Pedron. Allenatore: Domenicali
Castello Città di Cantù: Perniola, Balduzzi, Rivaletto (27′ st Pereira), Bruschi, Lozza, Scaccabarozzi M., Noseda (15′ st Ravasi), Romano (22′ st Ranzetti), Wachira (32′ st Barzaghi), Valle, Pappalardo (1′ st Colombo). A disposizione: Rossi, Bedon, Casartelli. Allenatore: Bertoni
Arbitro: Daidone di Seregno (Mastropieri-Giaramita)
Marcatori: pt: 9′ Bruschi (C), 19′ Scapinello (S), 32′ rig. Dervishi (S), 34′ Scapinello (S); st: 37′ rig. Torraca (S)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Castello Città di Cantù cade a Solbiate e saluta l'Eccellenza

QuiComo è in caricamento