rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Calcio

Serie B. La posizione del Como sull’emergenza sanitaria

I comaschi ancora una volta hanno votato a favore della tutela della salute

Il problema “Covid” non permette la realizzazione di isole felici e la gestione dell’emergenza sanitaria provoca riflessioni e azioni che portano spesso a conclusioni differenti.

Tutte le opinioni sono rispettabili ma esistono alla fine regole a cui ci si può solo attenere.

E in ogni caso esiste il buonsenso.

Nel torneo cadetto sono slittate le due giornate in programma nel finale di 2021 e la Lega di Serie B ha riadattato il calendario del campionato. Si riparte il 13 gennaio, con i due recuperi Benevento-Monza e Lecce-Vicenza. Queste due gare riporteranno in pari le 20 squadre del campionato, che potrà quindi riprendere regolarmente dalla 19° nonché ultima giornata del girone d'andata.

Il Como ancora una volta ha votato a favore della tutela della salute. All’assemblea di Lega, il voto del Como – rappresentato dal direttore generale Carlalberto Ludi – è stato a favore dello slittamento delle ultime due partite del 2021.

Ecco a tal proposito il pensiero del dirigente lariano:

Abbiamo votato così a tutela della regolarità e della continuità del campionato. La Lega ha preso una posizione netta, dimostrando sensibilità e grande senso di responsabilità per una situazione generale che prevede purtroppo un aumento sostanziale dei contagi. Non è da sottovalutare il fatto che, per quello che dice la nostra esperienza, la variante in questione lasci pochi sintomi ma ha grande capacità di diffusione. Nessuno può dirsi al sicuro, era quindi doverosa una riflessione.

Durante lo stop però è necessario che ci sia un tavolo di lavoro e di coprogettazione rispetto al protocollo, visto che le situazioni non risultano in questo momento omogenee in quanto legate alle Ats territoriali. Credo che sia necessaria una cabina di regia unica al fine di avere le medesime procedure e decisioni in caso di elementi positivi nei gruppi squadra. Speriamo però che questa parabola ricominci a scendere e, con la ripresa, la situazione sia tornata a un livello più facilmente gestibile”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B. La posizione del Como sull’emergenza sanitaria

QuiComo è in caricamento