rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Basket

Tonfo Cantù: a Desio vince l'Assigeco

Dopo oltre un anno l'Acqua S.Bernardo cade tra le mura casalinghe: finisce 79-89

L’Acqua S.Bernardo Pallacanestro Cantù cade in casa dopo oltre un anno contro un’ottima UCC Assigeco Piacenza (79-89). L’ultima sconfitta dei canturini tra le mura amiche risaliva al 12 dicembre 2021, quando l’allora PalaBancoDesio venne violato, ironia della sorte, da un’altra formazione piacentina, la Bakery, per 90-95. Nel frattempo la Vanoli Cremona cade in casa con la Reale Mutua Torino (71-75) e la Gruppo Mascio Treviglio piega la 2B Control Trapani (89-79). La classifica del Girone Verde vede adesso Cantù in testa con 30 punti, seguita da Treviglio e Cremona con 26, poi Torino quarta a 25, ma con tre di penalizzazione. 

La cronaca

Apre le danze Pascolo, poi replica Da Ros da fuori. Nikolic in transizione schiaccia per il 5-4 e dà il via a un mini-break canturino. Per i locali è 5-2 con la tripla di Rogic e Bucarelli (10-6). Botta e risposta tra Stefanelli e Miaschi, poi Nikolic timbra il 14-13. Cantù però, oltre ad avere problemi a livello di mira, fatica contro il pressing emiliano. Ne deriva un buon momento per i piacentini che chiudono sul 16-20, grazie ai canestri di Pascolo, Querci e Cesana. Cantù in difficoltà nel primo quarto nel tiro dal campo: 30% da due e 25% da tre. Biancoblù in crisi anche a rimbalzo: 16-9 per l’Assigeco alla prima sirena.

Non cambia la musica nei primi sei minuti del secondo periodo: parziale di 9-17 per i piacentini, che si affidano alle giocate di un ispirato Portannese (25-36). McGusty e la guardia italo-svizzera colpiscono tre volte dalla lunga distanza, mentre Skeens domina a rimbalzo. L’Acqua S.Bernardo riesce a ricucire con Hunt, Nikolic e Rogic (34-38). Il play croato allo scadere sblocca l’emorragia da fuori dei brianzoli (37-41). Meglio Piacenza al tiro con il 44,4% dal campo nel primo tempo. Fuori Bucarelli per i biancoblù a causa di un infortunio all’occhio per uno scontro di gioco (trauma orbitale sinistro).

Avvio da incubo di Cantù nel terzo periodo: 0-7 con i canestri di Pascolo, McGusty e Cesana dalla lunga distanza (37-48). Nikolic da fuori risveglia i suoi, ma arrivano altri due canestri di uno Skeens in versione “ovunque” (40-52). Parziale di 9-7 per Cantù con coach Sacchetti che fa rientrare Bucarelli in campo (49-59). McGusty da tre, ma Severini e Rogic pungono dall’arco per il -7 della mezz’ora (55-62).

Quarta frazione al cardiopalma: testa a testa tra Gajic e Baldi Rossi, che infiamma il palazzo con la sua prima bomba (60-65). Il solito McGusty in penetrazione fa la voce grossa per gli ospiti, poi Bucarelli timbra da fuori (63-67). Sale in cattedra Baldi Rossi per il -1 (66-67). Severini impatta dalla lunetta, poi Cesana ne mette cinque, ma è pronto Bucarelli con tripla e canestro (73-72). Miaschi da tre, ma pareggia Hunt da sotto su assist di Rogic (75-75). Ancora Miaschi da fuori, poi McGusty per il +5 (75-80). Nel finale i biancorossi gestiscono e vincono per 79-89.

Come a Treviglio, l’Acqua S.Bernardo paga ancora dazio a rimbalzo: 36-44. Per Piacenza brillano i due americani: “doppia doppia” di Skeens (10 punti più 14 rimbalzi) e 23 punti di McGusty. Bene anche Cesana (19 punti e 9 assist), Miaschi (14 punti) e Pascolo (8 punti e 9 rimbalzi). Per i ragazzi di coach Salieri il 50% sia nel tiro da due sia in quello da tre, oltre all’81% ai liberi. Per Cantù: 42% da due, 37% da tre e 57% dalla lunetta (pallacanestrocantu.com).

Il tabellino

Acqua S.Bernardo Cantù: Rogic 19, Bucarelli 10, Nikolic 10, Da Ros 3, Hunt 15; Severini 5, Stefanelli 6, Berdini 3, Baldi Rossi 8. N.e.: Borsani, Meroni, Greppi. All.: Sacchetti

UCC Assigeco Piacenza: Cesana 19, McGusty 23, Miaschi 14, Pascolo 8, Skeens 10; Querci 2, Portannese 7, Soviero, Gajic 6. N.e.: Joksimovic, Varaschin, Gherardini. All.: Salieri

Arbitri: Caforio, Cappello, Tarascio

Parziali: 16-20, 21-21, 18-21, 24-27.

Spettatori: 2.400

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tonfo Cantù: a Desio vince l'Assigeco

QuiComo è in caricamento