Barella, giovane ma agguerrito: "Sono qui per aiutare il Como a salvarsi"

“Sono qui per aiutare il Como a salvarsi”, queste sono state le prime parole di Nicolò Barella, il nuovo giocatore del Calcio Como. Un ragazzino del 97’ ma con alle spalle già l’esordio in serie A lo scorso anno con il Cagliari contro il Parma...

“Sono qui per aiutare il Como a salvarsi”, queste sono state le prime parole di Nicolò Barella, il nuovo giocatore del Calcio Como. Un ragazzino del 97’ ma con alle spalle già l’esordio in serie A lo scorso anno con il Cagliari contro il Parma. Mister Festa lo ha voluto a tutti costi, riuscendo a portarlo sul Lario nonostante ci fossero altre squadre interessate. “Sono contento di essere qui, per me è una grande opportunità -commenta Barella -, ringrazio Dolci e l’allenatore per avermi cercato. Sono un centrocampista che può ricoprire diversi ruoli, mi metto a disposizione del mister sarà lui a scegliere per me. Io tifo Cagliari e il mio idolo è stato Daniele Conti, un esempio in campo e fuori, ma se dovessi scegliere chi vorrei diventare la risposta è una sola: assolutamente come Alessandro Del Piero, faceva cose uniche in campo. Credo in questa salvezza, ho fatto un paio di allenamenti e mi sono accorto che è un bel gruppo molto affiatato”. Dopo la presentazione del giovane centrocampista è stata la volta di Dolci, direttore sportivo della società comasca: “ Non vogliamo fermarci con il mercato, abbiamo bisogno di un terzino sinistro e di un centrocampista. Le voci su Ebagua? Beh, un contatto c’è stato, noi riteniamo il giocatore incedibile, ma bisogna valutare alcune cose. Sicuramente chi non crede nel Como è libero di andarsene, non vogliamo trattenere nessuno che non abbia come obbiettivo la salvezza perché noi ci crediamo”.

Si parla di

Video popolari

Barella, giovane ma agguerrito: "Sono qui per aiutare il Como a salvarsi"

QuiComo è in caricamento