Azionariato per salvare la Pallacanestro Cantù: raccolti 230 mila euro

L’azionariato canturino per salvare la Pallacanestro Cantù finora ha racimolato 230 mila euro, ora si guarda al futuro.Questa sera davanti agli azionisti che hanno deciso di dare una mano per far vivere la Pallacanestro Cantù, il sindaco Claudio...

L’azionariato canturino per salvare la Pallacanestro Cantù finora ha racimolato 230 mila euro, ora si guarda al futuro.Questa sera davanti agli azionisti che hanno deciso di dare una mano per far vivere la Pallacanestro Cantù, il sindaco Claudio Bizzozero e l’amministratore delegato della società brianzola Luca Orthmann hanno voluto ringraziare e fare il punto della situazione. "Siamo felici del risultato raggiunto - afferma il primo cittadino - ora però l’azionariato non deve finire. Bisognerà dare un’ulteriore mano, mancano 800 mila euro per arrivare ai 4,5 milioni di euro che servono alla società per pareggiare i conti. Dunque chiedo agli azionisti di far circolare la voce e sono sicuro che tra nuovi sponsor e nuove azioni il basket canturino non morirà ne quest'anno ne i prossimi.” Anche Luca Orthmann si ritiene soddisfatto: “Un grazie a tutti voi presenti è doveroso, quello che avete fatto è incredibile, ora però serve continuità per il nostro futuro. Se ciascuno di voi riuscisse a coinvolgere un amico riusciremmo a innescare un meccanismo che ci permetterebbe di stare tutti più sereni". Intanto Andrea Mauri, di tradizione canturina, dichiara: “ Noi ci mettiamo tutto l’impegno possibile, organizzeremo altri 4 eventi per ricavare nuovi fondi da mettere a disposizione per la società. "Presente anche il presidente regionale del Coni ex bandiera storica della Pallacanestro Cantù, Pierluigi Marzorati: "Credo si debba ringraziare prima di tutti la società e la squadra che con un budget molto ridotto hanno fatto davvero un miracolo in campionato piazzandosi sino ad ora, terzi in classifica."

Si parla di

Video popolari

Azionariato per salvare la Pallacanestro Cantù: raccolti 230 mila euro

QuiComo è in caricamento