Andrissi, il nuovo direttore sportivo del Como

Il nuovo ciclo del Calcio Como, prende ufficialmente forma con la presentazione del Direttore Sportivo dei Lariani Gianluca Andrissi, che sostituisce Giovanni Dolci. Con l'innesto di Andrissi la società azzurra cambia decisamente passo rispetto...

 

Il nuovo ciclo del Calcio Como, prende ufficialmente forma con la presentazione del Direttore Sportivo dei Lariani Gianluca Andrissi, che sostituisce Giovanni Dolci.

Con l'innesto di Andrissi la società azzurra cambia decisamente passo rispetto alla precedente gestione, con l'obbiettivo dichiarato di rendere la prima squadra un punto di sbocco per i ragazzi delle giovanili azzurre.

Andrissi, DS con nel cuore Gigi Riva, Johan Cruijff ed il Torino, si è sbilanciato sul Como che vedremo in campo nel prossimo campionato di Lega Pro; una squadra che avrà una colonna portante formata dai giocatori attualmente sotto contratto con il club azzurro, (sicuri di restare sulle rive del Lario Fietta e Marconi), l'innesto di qualche ragazzo della Primavera dell'anno scorso e un gruppetto di giovani da valorizzare in prestito dai club di serie A.

Il neo-direttore, si è poi soffermato sui passi da compiere in vista della prossima stagione, incontrando nei prossimi giorni i giocatori sotto contratto e sciogliendo la riserva sulle date di raduno della prima squadra e sul luogo del ritiro.

Questa estate il Como inizierà la preparazione ad Orsenigo intorno al 15 Luglio, per poi spostarsi in Valtellinna, il 18-19 luglio per ultimare gli allenamenti e cementare il gruppo. Rispetto lo scorso anno, non sarà più Chiavenna sede del ritiro della prima squadra, ma si tornerà a Sondalo, viste le non eccelse condizioni del campo chiavennasco che ospiterà lo stesso i campi estivi azzurri.

Capitolo allenatore, come già annunciato sarà Fabio Gallo il nuovo mister azzurro, il quale sarà presentato ufficialmente nella giornata di lunedì. Gallo porterà nella sua esperienza a Como il suo vice, mentre tutto lo staff tecnico della prima squadra è stato confermato.

La società azzurra, rappresentata dal Presidente Pietro Porro, con questo cambio di passo guarda in qualche modo, al suo passatto, in pieno stile “Back to future”, tornando ad investire sul fiore all'occhiello del Calcio Como: il settore giovanile.

Con questa “mini rivoluzione”, l'intento della società è quello di non ripetere gli errori commessi la scorsa stagione, che hanno portato il Como alla retrocessione, ri-creando un gruppo coeso, formato dalla dirigenza, la prima squadra e i giovani calciatori del vivano azzurro, costruendo quell'attaccamento alla maglia e quel senso di appartenenza, che fa battere i cuori del popolo del Sinigaglia.

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento