rotate-mobile
Speciale

Arrivano i Piccoli aiutanti di Babbo Natale a supporto dei bambini meno fortunati

Un modo per regalare un sorriso, cui tutti possono contribuire

Natale è una festa speciale, in grado di ricreare un’atmosfera magica e di incantare grandi e piccini.
Ed è, in particolare, proprio sui bambini che ha più presa questa celebrazione; addobbare la propria casa, preparare biglietti, disegni e lavoretti da donare, aprire le caselline del calendario dell’Avvento (che, magari, celano un dolcetto) sono tutte attività che rendono ancora più emozionante l’attesa del grande giorno.
Finalmente, poi, la notte della Vigilia, i bimbi vanno a letto, certi che, il giorno dopo, troveranno i regali che Babbo Natale ha portato appositamente per loro.
Purtroppo, però, il contesto non corrisponde, sempre, a quello descritto.
Ci sono, infatti, famiglie che, ancora oggi, si trovano in condizioni economiche molto difficili (inasprite da questi due anni di pandemia), che non hanno, quindi, le possibilità di acquistare neppure un piccolo regalo per i propri bambini.
Proprio per far fronte a questa triste situazione, a Como è stata creata un’iniziativa dedicata ai bimbi meno fortunati.

Babbo Natale d’eccezione

Pietro Pozzi, titolare dell'agenzia di Onoranze Funebri Baradello di Montorfano, in collaborazione con l’amico Francesco Rucco, ha avviato un progetto per far sì che tutti i bambini di Como possano vedere esauditi i propri desideri, ricevendo la visita di Babbo Natale.
In occasione del Natale, infatti, l'agenzia ha aperto un fondo presso la Fondazione Provinciale della Comunità Comasca, con lo scopo di sostenere le famiglie in ristrettezze economiche e offrire dei regali natalizi ai loro bambini.

L'idea di fare doni, a Natale, ai bimbi in difficoltà, nacque qualche anno fa, a causa di un "errore" di Francesco Rucco.
Acquistò il regalo per il suo nipotino ma, ancora prima che arrivasse Natale, la mamma del bimbo gli fece notare che il piccolo era già in possesso del gioco comprato.
Quindi, Francesco si confrontò con Pietro (da tempo impegnato nel supportare le persone bisognose), chiedendogli se non fosse a conoscenza di qualche associazione che raccogliesse doni per i bambini meno fortunati.
Da qui prese vita l’iniziativa "Piccoli aiutanti di Babbo Natale", diventando, di anno in anno, sempre più efficace e strutturata.

Quest’anno, infatti, l’agenzia di Onoranze Funebri Baradello (organizzatrice e sponsor) può contare sul supporto del gruppo San Vincenzo di S. Agata che, come ente no profit, si occuperà della raccolta delle letterine natalizie dei bambini e del recupero dei fondi.
Pietro e Francesco invece, si occupano dell’acquisto dei regali e della relativa consegna.

Spiega Pietro: «La mia agenzia da anni ha iniziative di questo genere, questa volta ci siamo appoggiati a enti no profit del territorio perché sono coloro che sanno realmente chi ha bisogno e potranno aiutarci concretamente e logisticamente ricevendo le lettere dei bimbi. È fondamentale essere presenti oltre che online anche in maniera concreta».

banbina-natale-regali-2

Per contribuire all’iniziativa, invece, è sufficiente visitare la pagina dedicata e fare la propria donazione.Il fondo rimarrà aperto anche dopo le feste natalizie e, nel caso in cui dovessero avanzare delle donazioni, verranno utilizzate per l’acquisto di generi alimentari per le famiglie in difficoltà.

Un piccolo gesto di generosità per far fiorire un sorriso sul volto dei bambini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivano i Piccoli aiutanti di Babbo Natale a supporto dei bambini meno fortunati

QuiComo è in caricamento