Martedì, 3 Agosto 2021
social

Ville da sogno, il lusso di una vacanza sul Lago di Como

Villa Maria Taglioni a Blevio è tra le mete più ambite all'estero

Villa Maria Taglioni

Villa Maria Taglioni e la sua adiacente proprietà sorella, Villa Maria Serena, è uno delle residenze del Lago di Como più ambite all'estero. Le propietà sono state restaurate nel XIX secolo dalla celebre ballerina Maria Taglioni e da allora hanno accolto ospiti importanti come Vincenzo Bellini, Gioachino Rossini, Franz Lizst. Insieme, le due ville di Blevio possono ospitare, nelle sue 7  stupende stanze fino a 22 persone in una raffinata e unica location sulla sponda del Lago di Como che corre verso Bellagio.

La proprietà ha accesso diretto al lago, un molo privato per barche e idrovolanti, una piattaforma per il nuoto, entrambi raggiungibili a piedi dal giardino. Il giardino della tenuta è un melange di magnolie imponenti, cipressi rari, fiorenti camelie e azalee. La splendida piscina curva sul fianco della collina, con una cascata a un'estremità. Un salotto da esterno è stato infine creato sotto un faggio di rame per rifugiarsi dal sole e cenare all'aperto. Insomma un luogo di lusso degno del lago più bello del mondo.

La storia 

Appartenuta ad una delle più celebri artisti ottocentesche, Maria Taglioni (1804-1884), considerata la prima grande ballerina romantica. L’elegante dimora sembra distesa sulle rive del lago con l’edificio principale a sinistra, scandito da tre ordini di finestre di diverse forme e dimensioni, la grande terrazza sorretta da archi e sculture e la più piccola darsena / dépendance a chiudere il complesso. Appartenente ad una dinastia di danzatori, Maria aveva studiato a Parigi per poi ritornare in Italia e passare sotto la guida del padre, Filippo Taglioni, ballerino e coreografo. Filippo, anche infliggendole sessioni di studio massacranti, riuscì a far ottenere alla figlia straordinari risultati, in una folgorante carriera sui più celebri palcoscenici del mondo, da Parigi a San Pietroburgo.

Nella seconda metà dell’Ottocento, Maria decise di ritirarsi sul lago di Como; per propria residenza scelse Blevio (dove la presenza di salotti culturali e le eleganti frequentazioni le potevano garantire una vivace vita sociale) ed in particolare questa villa, che all’epoca godeva di una certa fama fin dal 1769, quando aveva dato rifugio all’imperatore d’Austria Giuseppe II, sorpreso da una tempesta sul lago.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ville da sogno, il lusso di una vacanza sul Lago di Como

QuiComo è in caricamento