Venerdì, 24 Settembre 2021
social

Truffa online sul vaccino Pfizer: arriva anche in Italia e nel Comasco

Attenzione ai finti sondaggi: ecco come funziona la truffa e chi chiamare in caso siate caduti nell'inganno

I truffatori (specie online) non si fermano nemmeno davanti ad una pandemia come il Covid e anzi cercano di sfruttare le paure e le fragilità di ognuno di noi per guadagni illeciti. 

Come segnalato anche da Codacons, si sta diffondendo una nuova truffa, che sfrutta il tema dei vaccini anti-Covid per rubare denaro e dati personali. Ecco come funziona. Arriva una e-mail che invita a partecipare ad un questionario per fornire la propria opzione sul vaccino Pfizer che promette di regalare una carta regalo fino a 100,00 dollari (già il fatto che si parli di dollari dovrebbe insospettire).

Se si cade nella trappola i criminali informatici sono in grado di rubare informazioni personali agli utenti e denaro. 

I destinatari che aderiscono al fasullo sondaggio cliccano sulla scritta ‘Inizia il sondaggio ora’ e vengono portati ad un url sospetto, alle vittime viene offerto un premio, ma al contempo anche di pagare una tassa per coprire la spedizione.

Codacons ha dichiarato: “Ci mancava solo la truffa online sul vaccino Pfizer… La fantasia degli imbroglioni è senza limiti. Prestate la massima attenzione"

Tutti coloro i quali sono caduti nella trappola, possono rivolgersi al Codacons al fine di ricevere assistenza e contattando lo 02.29419096 oppure scrivetendo all'indirizzo info@codaconslombardia.it.

La truffa, come segnalato anche dall'Ansa, ha già raggiunto oltre 200.000 persone da aprile ad oggi e sarebbe partita ad aprile dagli Stati Uniti dove in tantissimi ci sono cascati. Ora si sta diffondendo molto rapidamente in Europa e in Italia e gli attacchi sembrano provenire per lo più da Paesi Bassi e Germania come ha reso noto la società di sicurezza Bitdefender.

Fonte: Ansa, Codacons 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa online sul vaccino Pfizer: arriva anche in Italia e nel Comasco

QuiComo è in caricamento