rotate-mobile
Il botto / Brunate

Mezzogiorno di fuoco: la storia del cannone di Brunate

Un simbolo che segna il tempo da oltre un secolo

Lungo la funicolare Como-Brunate, sul pianerottolo della cantoniera costruita a fianco dello scambio, si trova il cosiddetto cannone di Mezzogiorno: installato nel 1912, in servizio fino agli anni settanta del XX secolo e riattivato negli anni '90, tutti i giorni a mezzogiorno spara un colpo a salve.

Oltre cento anni di storia e  tradizione. Si tratta infatti di uno storico e vecchio cannone, progettato in Austria sul finire dell’Ottocento, che si trova a mezza montagna, in particolare nel punto di scambio fra le due navette della funicolare, pochi metri sotto il Carescione. Inizialmente la sua funzione, come ricorda in uno scritto Isabella Garancini,  avrebbe dovuto essere  quella di tenere a bada dalla grandine i vitigni di Garzola ma, dal momento che raramente aveva compiuto il suo dovere, aveva finito con l’indisporre chi l’aveva acquistato. La Pro Loco decise quindi di utilizzarlo per segnalare ai cittadini il mezzogiorno; divenne in questo modo un grande protagonista nella storia della città di Como, assumendo un valore particolare per i cittadini stessi.

cannone brunate valerio carletto 2

Iniziò a scandire le vite dei comaschi: ogni giorno a mezzogiorno il “boom” del cannone era, infatti, il segnale per molti ragazzi di tornare a casa, per molte donne di preparare il pranzo. Il cannone sotto il Carescione ha continuato a sparare, fermandosi soltanto in tempo di guerra e successivamente nei cosiddetti “anni di Piombo”, dal momento che non si poteva tenere la polvere da sparo. Nel 1994, nell’anno del centenario di attività della funicolare, riprese di nuovo a funzionare, grazie all’azienda “Fiocchi” di Lecco che procurò e che procura ancora oggi le munizioni apposite, segnando così nuovamente a mezzogiorno la vita di ogni cittadino. 

Dopo un periodo di fermo, a causa delle nuove carrozze della funicolare che rendevano più difficile l'accesso, il cannone di Brunate ha ripreso a segnare il tempo grazie al suo consueto botto di mezzogiorno. Nel 2020, durante il lockdown anche il cannone si era fermato perché non era possibile recuperare le munizioni. Ma grazie all'impegno dei dipendenti della funicolare, già nel giungo dello stesso anno ha ripreso a fare il suo puntuale dovere di mezzogiorno. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mezzogiorno di fuoco: la storia del cannone di Brunate

QuiComo è in caricamento