Social Distance, la prima serie girata in lockdown

Su Netflix 8 puntate che raccontano i giorni in cui siamo rimasti a casa

Social distance

Non c'è dubbio che le serie tv siano diventate sempre più importanti all'interno dell'intera produzione cinematografica. Ed è altrettanto vero che il ruolo delle piattaforme streaming durante il lockdown sia stato determinante. Da tempo ci si chiedeva quando sarebbero arrivate le prime pellicole ambientate al tempo della pandemia. Ecco la risposta, che quasi inevitabilmente arriva da Netflix.  La prima serie girata durante la quarantena si intitola Social Distance e racconta la storia di un gruppo di persone che, obbligate a vivere separatamente a causa dal lockdown, trovano il modo per comunicare tra loro abbattendo le distanze. Insomma un po' quello che abbiamo vissuto tutti noi lo scorso marzo, quando all'improvviso ci siamo trovato chiusi in casa.

Social Distance nasce da un’idea di Jenji Kohan, già creatrice di Weeds e Orange Is The New Black, in collaborazione con Tara Herrmann e Black McCormick. Alla guida del progetto c’è Hilary Weismann, che ha reclutato un cast diversificato, con ognuno dei protagonisti che ha girato le scene dalla propria abitazione. 

Social Distance, la trama

Social Distance è una serie antologica, otto episodi da 20 minuti l'uno, in cui ogni episodio racconta gli aspetti, quelli più tristi e quelli più divertenti, della quarantena e di come le persone siano riuscite a restare in contatto pur rispettando le distanze sociali.

Social Distance è ambientato nei primi mesi dello sviluppo della pandemia di covid-19. Ogni singolo episodio è narrato attraverso un punto di vista virtuale - con i protagonisti collegati tramite remoto, cellulare o computer, dalle proprie case - e riprende la singolare esperienza emotiva della separazione forzata per causa di forza maggiore.

Social Distance: il cast e i personaggi

Le otto puntate vantano un cast variegato di attori protagonisti, quasi tutti già rodati in altre serie, che appariono in ogni episodio: Danielle Brooks, Mike Colter, Oscar Nunez, Guillermo Diaz, Asante Blackk, Peter Scanavino, Lachlan Watson, Max Jenkins,  Marsha Stephanie Blake. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Lockdown di Natale: dal 20 dicembre al 10 gennaio tutti a casa

  • Como, litiga con la moglie e cammina per 450 chilometri per smaltire la rabbia

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

Torna su
QuiComo è in caricamento