rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Segnalazioni Via Brogeda

Fiorista bengalese contro automobilista svizzero incivile: "Per colpa suo non ho aperto il negozio"

Essendo un posto privato vigili e carabinieri non hanno potuto fare nulla e i carri attrezzi si sono rifiutati di intervenire

L'auto di uno svizzero (probabilmente venuto a Como per festeggiare il capodanno) ha impedito ad Ahad Matubbar, bengalese titolare del Flowers House di via Brogeda, di aprire il negozio per tutta la matina. O meglio, Ahad il negozio lo avrebbe anche potuto aprire, peccato però che la porizione di suolo antistante, dove avrebbe dovuto disporre i vasi e le piante come ogni giorno (il negozio è aperto 7 giorni su 7, anche l'1 gennaio), è stato per tutta la mattina occupato dall'auto parcheggiata di uno svizzero proveniente, stando alla targa, dal Canton Vallese. 
L'ira di Ahad si è ben presto tramutata in incredulità quando ha capito che non c'era verso di ottenere per così dire giustizia. "Ho chiesto l'intervento della polizia locale prima e dei carabinieri dopo - racconta il fiorista - ma mi è stato detto che non potevano né multare né richiedere la rimozione della vettura perché si trovava su suolo privato, di pertinenza del mio negozio. Allora ho chiamato ben quattro diverse ditte di carro attrezzi, ma si sono rifiutate tutte di intervenire". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorista bengalese contro automobilista svizzero incivile: "Per colpa suo non ho aperto il negozio"

QuiComo è in caricamento