rotate-mobile
Segnalazioni Como Centro / Via Zezio

La via di Como impraticabile a causa della pipì a zig zag (non per forza dei cani)

Ecco quale è la soluzione secondo alcuni cittadini

Lo scorso marzo è finito il periodo di "tolleranza" per i padroni dei cani a spasso per Como che non rispettano le regole, che sono molto semplici: portare i cani al guinzaglio (ma non con collari a strozzo), mettere la museruola a quelli potenzialmente mordaci, raccogliere le deiezioni e avere con se una bottiglietta d'acqua per poter diluire quelle liquide. Da allora, per volere del sindaco Rapinese, sono state fatte alcune multe da 50 euro per i padroni di cani che non osservavano queste semplici regole. 

La segnalazione che troviamo su Sei di Como se-Gruppo riguarda però una via particolare della città, via Zezio. Secondo quanto spiegato quasi tutti i giorni "ci si imbatte in un marciapiede del tutto impraticabile vista la presenza di pipì di cane in ogni dove come da foto che allego (in copertina). Mi sembra che l'obbligo di portare una bottiglietta d'acqua non sia rispettato. Non sarebbe meglio ripristinare la tassa seppur minima per i proprietari di cani di modo che il comune possa provvedere a lavare le strade?". 

Sempre via Zezio

L'osservazione sembrerebbe lecita ma sono in molti a credere che non si tratti di urina di cane ma di esseri umani molti incivili: "Lo schifo che spesso è a terra, non è sempre urina di cane. Si capisce palesemente che è umana. La gente è incivile, basta farsi giri anche nelle altre vie per trovare rifiuti, cartacce e tante schifezze".

E ancora: " Vi invito a pensare che non sempre l'urina è dei cani ma delle innumerevoli persone incivili e allo sbando! Io ho un cane che da 12 anni è con me e con educazione pulisco dove sporca, posso dirvi (osservando la foto) che non urinano così tanto almeno che nn siano molto grandi. La tassa andrebbe messa non solo a chi ha un cane ma per tutti gli incivili: trovare la scusa del cane è limitativo ci sono zone con vomito, e altre deiezioni umane! Carta assorbente e pannolini e, dimenticavo, la cacca e la pipì dei bambini agli angoli dei giardinetti non è santa!".

La soluzione, per molte persone che stanno esprimendo il loro parere, sarebbe quella di mettere una tassa ai padroni dei cani per far sì che sia il Comune a occuparsi periodicamente della pulizia delle strade e dei marciapiedi. 

Sareste d'accordo sulla tassa ai padroni di cani per ulteriori pulizie sulle strade di Como?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La via di Como impraticabile a causa della pipì a zig zag (non per forza dei cani)

QuiComo è in caricamento