Venerdì, 19 Luglio 2024
Segnalazioni Como Centro / Via Francesco Crispi

Como, un parcheggio sbagliato e un fiore al posto della multa: ecco come è an­da­ta

Ci ha scritto

Due giorni fa vi raccontavamo la storia di Giada che il 10 marzo 2023 per non fare tardi al lavoro, aveva parcheggiato nei pressi di via Crispi a Como in un posto non proprio regolare. Non intralciava passaggi ne occupava posti per i disabili ma la macchina, per sua stessa ammissione, era stata messa non proprio correttamente. Giada era al suo terzo giorno di lavoro dopo un periodo molto critico, dopo che ha superato la malattia del marito, una brutta depressione e poi la nascita di sua figlia che certamente è stato un lieto evento ma le ha impedito di trovare subito un lavoro. Terzo giorno di lavoro dopo tre anni: non voleva fare tardi e così ha lasciato un biglietto sul cruscotto della macchina che diceva: "Per favore siate clementi, sono al terzo giorno di lavoro dopo tre anni. Scusate. Neo mamma disperata".

Il fiore sul cruscotto

Quando è tornata alla macchina ha trovato un fiore, un narciso sul cruscotto. Un gesto gentile e inaspettato che le ha regalato un sorriso. Giada ci ha scritto per cercare di trovare la persona che è stata così gentile e umana, in un mondo spesso frenetico e poco tollerante. Il nostro articolo è stato letto anche da lei, Daniela, che è proprio la donna che ha avuto questo pensiero e ci ha risposto all'appello di Giada:

"Buongiorno, sono la persona che ha lasciato un narciso sul parabrezza di Giada. Leggere il suo biglietto di scuse per il parcheggio fuori dagli spazi mi ha intenerito. Pensavo a questa giovane mamma trafelata per non tardare al lavoro e in cerca di parcheggio (che in zona è praticamente impossibile trovare). Ho raccolto un fiore dal mio giardino e sono felice di sapere che le ha regalato un sorriso! Se mi vuole contattare ci berremo un caffè insieme! Daniela".

Una storia davvero bella, piena di gentilezza e di comprensione. Magia indiscutibile delle donne. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, un parcheggio sbagliato e un fiore al posto della multa: ecco come è an­da­ta
QuiComo è in caricamento