Buche sulle strade di Como: in viale Innocenzo occorre fare lo slalom

Il maltempo ha martoriato quasi tutte le principali vie

Strade colabrodo su gran parte del territorio comunale. In numerose vie, anche molto trafficate e ad alto scorrimento, si sono aperte buche causate in particolare dal maltempo e alle quali il Comune di Como riesce difficilmente a porre rimedio proprio a causa del numero elevato e delle cattive condizioni meteo. In via Torno si è provveduto ad eseguire un intervento urgente poiché un tombino stava, anzi, era letteralmente sprofondato lasciando posto a una pericolosissima voragine. Tuttavia si è trattato evidentemente di un intervento provvisorio, come i numerosi altri che vengono eseguiti per riparare le situazioni peggiori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In viale Innocenzo, dove le auto transitano a velocità più sostenuta che su altre strade del centro città, si sono aperte numerose buche che hanno costretto l'amministrazione (in parte anche in autotutela rispetto alla possibilità che avvengano incidenti) a posizionare più di un cartello di pericolo per segnalare le cattive condizioni del manto stradale. In poche parole l'asfalto si sta sgretolando ed è facile "inciampare" con la ruota dell'auto o, peggio, con quella della moto.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Como usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, consulente immobiliare scomparso: Ricardo trovato senza vita

  • Lutto nella polizia penitenziaria: si toglie la vita un assistente capo di Como

  • Mascherine gratuite in Lombardia, a Como 178mila

  • Mascherine gratuite in provincia di Como, la Regione: "distribuite in tutte le edicole"

  • Violenza sul bus da Como a Cantù: aggrediscono una donna e prendono a bottigliate un uomo

  • Via Milano, clienti accalcati dentro la macelleria: tutti multati e disposta la chiusura dell'attività

Torna su
QuiComo è in caricamento