social Via Lambertenghi

L'atelier di Gennaro: dove l'antica arte della sartoria napoletana incontra la tradizione serica comasca

Per quasi 40 anni ha cucito abiti su misura nel cuore di Napoli, ora ha scelto Como

Gennaro Grandoni ha 72 anni, quaranta dei quali trascorsi ad affinare la nobile arte del cucire. Con il talento che si annida nelle sue mani realizza pezzi unici, abiti su misura curati nei minimi particolari che sono espressione di una secolare tradizione, quella della sartoria napoletana. Poco più che trentenne Gennaro iniziò a lavorare in proprio e come consulente di aziende che gli chiedevano di cucire vestiti da donna per le grandi occasioni. Cinque volte all'anno, per diversi lustri, Gennaro andava a Parigi per affinare le sue abilità con corsi di aggiornamento e tornare così nel cuore della sua Napoli, dove aveva l'atelier, ancora più bravo e sempre al passo con la moda. 

Gennaro Grandoni-3

Dal suo metro sono passate generazioni di donne della Napoli bene e non sono mancati i volti famosi. A Gennaro piace ricordare quello di Luisa Conte, storica attrice teatrale apparsa in numerose opere di prosa televisiva a finaco ad Eduardo De Filippo, ma i personaggi noti della canzone e dell'arte partenopea passati dall'atelier di Gennaro non si contano.
Il legame con Como era scritto nel suo destino, come lui stesso ha raccontato a QuiComo: "Ho sempre lavorato con seta proveniente da Como e con la quale ho vestito con abiti nuziali o da sera bellissime donne. E' bello poter continuare la mia attività proprio a Como dove mi sono trasferito con mia moglie per stare vicino al nostro unico figlio che lavora nella vicina Svizzera".
L'atelier comasco di Gennaro aprirà a brevissimo in un piccolo spazio di via Lambertenghi e si presenterà come una sorta di fashion gallery: "Artisti amici di mio figlio decoreranno alcuni tessuti con i quali poi realizzerò abiti. Non realizzo solo vestiti femminili eleganti ma anche capi casual da uomo". 
Insomma, il centro storico di Como si arricchisce di un prezioso patrimonio artigianale. In un momento in cui la digitalizzazione, lo strapotere delle grandi aziende tecnologiche e la globalizzazione in ogni settore produttivo conducono verso la chiusura delle piccole attività di quartiere, ecco che compare Gennaro, la scommessa della tradizione che chiede di restare viva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'atelier di Gennaro: dove l'antica arte della sartoria napoletana incontra la tradizione serica comasca

QuiComo è in caricamento