Tradizione / Garzeno

La ricetta del braschin, il dolce tipico dell'Alto lago di Como

Un dolce della tradizione con radici al sud

Il braschino, in dialetto braschin, è un dolce è diffuso nella zona nord del lago  Garzeno e Dongo e la ricetta fu probabilmente importata dai migranti siciliani del 1600. All'inizio la ricetta prevedeva l'uso di olio e sale, ma vennero sostituiti dagli abitanti del lago  con lardo e zucchero dando così un tocco lariano ad una ricetta  di origine siciliana. Oggi il lardo non si utilizza più ed è sostituito dal burro. Era una preparazione   semplice, ma sostanziosa, che   veniva cotto vicino alla "brasca" (in dialetto significa brace)  da cui è derivato successivamente il nome del dolce.Dunque, un dolce povero e tradizionale. 

Come prepararlo

Mettere la farina, lo zucchero, il burro freddo a pezzetti, 1 uovo intero e 1 tuorlo, il pizzico di sale e la grappa in una terrina e impastare fino ad ottenere un composto di grosse briciole. Lavorarlo brevemente sulla spianatoia infarinata, formare una palla, avvolgerla in un foglio di pellicola e metterla a riposare in frigo per un paio d’ore. Stendere il composto con lo spessore di 1 cm con una forma rotonda dal diametro di 30/40 cm, poi spennellare l’albume leggermente sbattuto con una forchetta e spolverizzare con zucchero semolato. Cottura in forno ventilato a 180°C per 20 minuti. Servire il Braschino freddo e come da tradizione accompagnatelo con un bicchierino di grappa.

Ingredienti per 1 teglia
• 250 g di farina 00
• 125 g di zucchero
• 125 g di burro
• 1 pizzico di sale
• la scorza di mezzo limone grattugiata
• 1 uovo e 1 tuorlo
• 1 bicchierino di grappa
• 1 albume per spennellare
• noci e uvetta o uva passa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La ricetta del braschin, il dolce tipico dell'Alto lago di Como
QuiComo è in caricamento