rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
social

I ponti tibetani più lunghi e spettacolari in Lombardia

Inseriti nella speciale top 10 pubblicata da Tgcom24

Tempo di gite fuori porta e di voglia di esplorare. 

Nei giorni scorsi la testata online Tgcom24, nella sua sezione "viaggi" ha dedicato un articolo speciale ai ponti tibetani d'Italia scegliendo i 10 più spettacolari.

Tra questi due davvero spettacolari si trovano in Lombardia, in provincia di Sondrio: il Ponte nel cielo in Val Tartano e la passerella sulle Cassandre a Sondrio. Si raggiungono da Como in circa1 ora 29 min (41,4 km) passando per SS342.

"Questo maestoso percorso pedonale, inaugurato nel 2018 e uno dei più alti d'Italia, è lungo 234 metri di percorso sospeso, alto oltre 140 metri e costituito da 700 assi in legno di larice - questa la descrizione del Ponte nel cielo su Tgcom24 -. Collega i due versanti della Val Tartano, da Campo Tartano al maggengo Frasnino. È percorribile da tutti, anche dai bambini, e offre uno spettacolare panorama sulla vallata".

"Inaugurata nel novembre 2021, la passerella è lunga 145 metri e si libra a 100 metri di altezza sul torrente Mallero - queste invece le parole dedicate alla passerella sulle Cassandre -. Collega le frazioni di Mossini e Ponchiera, regalando una meravigliosa esperienza panoramica sulla gola delle Cassandre e  completando un percorso escursionistico ciclopedonale ad anello che comprende il Sentiero Valtellina, il Sentiero Rusca e la Via dei Terrazzamenti, lungo i vigneti terrazzati". 

Parco Regionale di Spina Verde

Molto vicino a Como, nel Parco Regionale di Spina Verde, a San Fermo della Battaglia, si trova un bellissimo percorso che ti consentirà di attraversare insieme a tutta la famiglia anche un piccolo ponte tibetano. 

Partendo dalla località Maiocca a Cavallasca si incontrano, sulla sinistra della cancellata di confine, all’incrocio tra il sentiero 2 e 7, le indicazioni per il sentiero 12, che scende nel bosco fino al cimitero di Monte Olimpino.

Attraversando il bosco si giunge al bivio che, a sinistra, indica la scala del paradiso che va verso Ponte Chiasso. Se si prende la scala si scende a Monte Olimpino, mentre se si mantiene la destra si giunge al nuovo ponte tibetano che attraversa una piccola valletta. Percorrere il ponte, anche correndo, è come fare un divertente giro in giostra. Una volta oltrepassato si arriva ad un piccolo spiazzo: sulla sinistra, due panchine in legno disposte in un piccolo belvedere regalano una piccola sosta.

Proseguendo lungio il percorso, ad un certo punto si trova l’ingresso di una galleria (la si riconosce dalle scalette di legno che scendono verso il suo ingresso): per attraversarla è necessario avere con sé una torcia, ma c’è comunque il sentiero alternativo che scavalca la parte in galleria e accede direttamente alle scale che si trovano al suo termine. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ponti tibetani più lunghi e spettacolari in Lombardia

QuiComo è in caricamento