rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
social

Il Paradiso dietro l'angolo: a un'ora da Como la camminata delle favole

Un'oasi di pace e natura con passerelle panoramiche e panorami mozzafiato

Il Paradiso dietro l'angolo. Non si potrebbe trovare una definizione migliore per questa gita fuori porta ma a solo un'ora di macchina da Como. Ci sono tutti gli elementi per chiamarla la camminata delle favole: c'è un'altalena gigante, la panchina (anch'essa gigante) e poi la passerella che si slancia verso un panorama unico. Una piattaforma che ampia la vista a 360° e da cui si può ammirare anche il Lago Maggiore! Come sempre ci facciamo accompagnare dalle immagini e dall'esperienza del fotografo e escursionista Maurizio Moro che è anche maestro di sci- snowboard-telemark, maestro di tennis e istruttore di Mountain Bike quindi siamo in mani davvero esperte. Le meravigliose foto della gallery sono state scattate nell'escursione che Maurizio ha scattato con Elena la sua inseparabile moglie e compagna di avventure.

Il Paradiso dietro l'angolo, foto di Maurizio Moro

"Ed eccoci ad una delle nostre escursioni più panoramiche.

Dobbiamo spostarci in Canton Ticino sopra Locarno (poco più di un'ora di macchina da Como) e precisamente a Orselina che con la sua funivia rossa ci permette di raggiungere in pochi minuti Cardada (1340 metri s.l.m) e di seguito con la seggiovia a due posti Cimetta (1670 metri s.l.m)

Gia questa oasi di pace e natura, senza ancora esserci incamminati, offre un panorama mozzafiato a 360 gradi sul Lago Maggiore e le valli circostanti, sia dalla passerella di Cardada che dall’osservatorio geologico di Cimetta.

Inoltre le Famiglie con bambini possono trattenersi nelle due aree gioco, presso il gioco Arca Noè, divertirsi con le altalene la panchina gigante blu, gli scacchi ed il Tris giganti.

La nostra passeggiata a piedi inizia da qui.

Dopo esserci recati alla piattaforma panoramica a Cimetta in seguito in un'ora di cammino con un facile sentiero raggiungiamo la Cima della Trosa e la sua croce di vetta a 1870 metri s.l.m.

 La "passerella" è un ponte con funzione naturalistico-panoramica, che si snoda tra le cime degli alberi del bosco sottostante. Al suo termine, una piattaforma panoramica si protende nel vuoto, offrendo ai visitatori un panorama a 180° sul Lago Maggiore, sulle Centovalli e sulla Vallemaggia.

Da qui si vede contemporaneamente il punto più basso, il Lago Maggiore, e il punto più alto, la Punta Dufour nel massiccio del Monte Rosa della Svizzera.

Il rientro avviene per lo stesso sentiero.

Un’area picnic invita a sostare dopo l'escursione e i diversi ristoranti presenti invitano a gustare tipici piatti ticinesi.

Tornati a Orselina prima di riprendere la macchina vi consiglio di visitare il sottostante e meraviglioso Santuario della Madonna del Sasso, importante meta di pellegrinaggio

Km: 5

Dislivello: 300 metri

Difficoltà tecnica: escursionistica

Impegno fisico: medio.

Parcheggio: poco dopo la biglietteria della Funivia a destra si trovano parcheggi a pagamento."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Paradiso dietro l'angolo: a un'ora da Como la camminata delle favole

QuiComo è in caricamento