OLO creative farm: da Como a Roma per lo show alla Farnesina

Digital Art Experience in collaborazione con il Bright Festival

Olo Creative Farm: la Farnesina

La promozione della cultura italiana all’estero rappresenta una delle priorità del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ed una componente fondamentale del piano di promozione integrata “vivere ALL’italiana”. In questo ambito e con l’obiettivo di valorizzare all’estero artisti italiani contemporanei, il MAECI – in collaborazione con Bright Festival e nella programmazione di Videocittà – ha deciso di lanciare il progetto “Farnesina: Digital Art Experience”: una mostra collettiva itinerante di arte digitale, organizzata dagli Istituti Italiani di Cultura, che nel 2020 e 2021 farà tappa in sei città del mondo.

Il progetto è stato presentato al pubblico italiano il 13 e 14 dicembre 2019 nella forma di uno spettacolo di videomapping che ha come sfondo e tema la facciata del Palazzo della Farnesina. La proiezione – mai realizzata prima – ha consentito di celebrare con una modalità dinamica e contemporanea l’architettura del Palazzo, anche in occasione del ventesimo anniversario della fondazione della Collezione di arte contemporanea italiana alla Farnesina.

L’iniziativa è stata promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in collaborazione con Bright Festival, realtà fiorentina che ha recentemente lanciato il suo format di Formazione e Intrattenimento sui temi dell’innovazione digitale coinvolgendo i principali artisti e studi di progettazione che operano nel settore visual, lighting & interaction design. Dopo aver ospitato installazioni multimediali ed esperienze immersive provenienti da tutto il Paese, Bright Festival ha radunato per l’occasione le eccellenze che negli ultimi anni si sono distinte a livello nazionale per le loro opere artistiche, di videomapping e non solo. Tra queste anche OLO creative farm di Como.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

OLO creative farm nasce nel gennaio 2005 per opera di Mattia Amadori, Andrea Corti e Max de Ponti. Dalle video-installazioni ai video musicali, dai visual ai concerti, dalla videoarte alle installazioni di luce interattive, OLO creative farm spazia in ogni ambito della comunicazione visiva. L’interattività e le esperienze immersive giocano inoltre un ruolo cardine nella sperimentazione dello studio, sempre dedito a trovare nuove strade per avvicinare la tecnologia all’uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lettera di un'insegnante del Liceo Giovio che annienta la ministra Azzolina

  • Nuovo Dpcm, la bozza: chiuse le palestre, orario ridotto di negozi, bar e ristoranti

  • Grave al Sant'Anna per covid chiede plasma iperimmune: il comitato etico dice no

  • Nuovo dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18

  • Covid, arriva la stretta su palestre e piscine: le nuove regole

  • Aggressione a Colonno: clienti si rifiutano di indossare la mascherina, lui rompe due dita alla cameriera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento