Le 10 migliori pizzerie di Como (e dintorni)

Alta o bassa, verace o romana, senza glutine o vegana, ecco quali sono le pizze più buone

Sua maestà la piazza

Come potevamo rinunciare alle 10 migliori pizzerie di Como? Dopo i ristoranti etnici e le osterie per la pausa pranzo, ecco la nostra Top Ten per quando si sceglie il piatto italiano per antonomasia. Nell’elenco abbiamo cercato di assecondare i gusti di tutti: alta o bassa; verace, romana o stile americno; molto condita o semplice; per vegetariani, vegani e intolleranti al glutine o al lattosio; servite in locali eleganti o spartani. Insomma, impossibile non trovare quella che fa per voi.

Ma quali sono gli elementi con cui si giudica una pizza? Altezza, proporzione della crosta (cornicione) rispetto alla parte condita, cottura, consistenza e infine salatura, sono i valori fondamentali che i gastronomi usano per dire se una pizza è buona, ma poi, sì sa, i gusti sono un’altra cosa. E allora sbizzarritevi, anche perché, e su questo siamo d’accordo tutti, la pizza va bene sempre, dal pranzo di lavoro, alla cena romantica, alla serata con gli amici. Quella che segue è solo una personalissima guida della nostra redazione senza pretese di essere per forza una classifica. 

1. Da Benito

Questa famiglia di origine campana è stata fra le prime a portare a Como la vera pizza napoletana, potete quindi immaginarvi che il mood sia “tradizione”. Base alta, cornicione abbondante e cottura minima. Ma, se il tipo di pizza è quello verace, Gaetano, il proprietario, si sbizzarrisce nei gusti: l’elenco è infatti pressochè infinito e tutte le pizze sono disponibili con diverse variazioni di impasto (integrale, Kamut, grano saraceno e cereali). Il nostro consiglio, se vi piace l’aglio e non aveve in programma di flirtare con quelli del tavolo vicino, è la Grana e Basilico. Poche pizzerie danno la giusta rilevanza a quest’ultima erba odorosa, che invece è storicamento uno degli ingredienti principali del nostro piatto nazionale. Ottima la possibilità di poter accompagnare il pasto con birre artigianali o classiche: l’imposizione della sola birra a km0, che sta diventando di moda in alcuni locali di Como, a noi va un po’ stretta.

benito2-2

2. Cardamomo

È sicuramente una delle pizzerie più originali di Como e ha saputo valorizzare a pieno le proprie peculiarità, unendo la tradizione italiana della pizza ai sapori nordafricani, che permeano anche l’ambiente, arredato in stile marocchino. La base della pizza è molto vicina a quella tradizionale, abbastanza alta e con un cornicione medio. La cottura va un po’ oltre quella verace (quindi è perfetta per chi dice che “la pizza napoletana è cruda”). Gli ingredienti, tutti selezionati attentamente, regalano invece abbinamenti anche molto particolari: se siete degli sperimentatori, qui dovete assolutamente assaggiare la pizza alla marocchina, senza pomodoro e con salsiccia fresca, prugne essiccate, mandorle tostate e cannella.

cardamomo2-2

3. Napul’è

Nomen omen, questa pizzeria appena fuori le mura serve una base tipicamente napoletana, e infatti è inserita nel circuito “Associazione pizza napoletana verace””. Ha un grosso cornicione e tempi di cottura particolarmente ridotti. Se quest’ultima prerogativa non vi stuzzica, è possibile chiedere di avere la pizza ben cotta e sarete accontentati.  Il menù fotografico aiuta nella scelta anche se fa un po’ perdere quel senso di tradizione che invece la cucina propone. Qui vi proponiamo due pizze, che sono da provare se si vuole capire come gira il fumo in questa Como un po’ partenopea. Napul’è propone una variante, forse per i gusti lombardi più accettabile, della pizza fritta che sotto il Vesuvio viene servita anche in strada, dai chioschi. Ovvero una pizza in cui è solo la farcitura a essere fritta. Se invece preferite qualcosa di più leggero, si fa per dire, vi consigliamo la Ciculella, con Provola affumicata di Agerola, ricotta di bufala, cicoli napoletani, sale e pepe. Il suggerimento in più qui è di attendere la pizza davanti a un buon fritto all’italiana, scelta estremamente conviviale. Strepitose le mozzarelline in carrozza.

napulè-2

4. Caffè Riva

Passiamo allo stile, ormai ampiamente di moda a Como, del linguaccione sul tagliere. Questa pizza ovale, sottile, non sottilissima in questo caso, con cornicione quasi inesistente è molto amata dai bambini ed è antispreco se siete tra coloro che lasciano la crosta nel piatto. Centralissimo e molto amato anche dai turisti, il Caffè Riva propone ottimi ingredienti e noi in questa stagione vi consigliamo la Dolce Vita, con Porcini, Prosciutto e Ricotta fresca. Il locale è carino e la posizione vale davvero. Considerando al vista lago e la centralità, i prezzi sono competitivi.

riva2-2

5. Taverna Spagnola

Restiamo in tema con la Taverna Spagnola di piazza Volta e alzino la mano quanti di voi, per via del nome, hanno pensato per anni che facesse solo cucina iberica. Invece, è vero che questo ristorante fa anche alcuni piatti catalani, ma è famoso a Como soprattutto per la pizza e la passione che ci mette da sempre Ernesto. Qui è sottile, sottile per davvero super "scricchiolona". La scelta dei gusti è estremametne classica, con una strizzata d’occhio al turista che cerca la tipica farcitura italiana, senza troppi svolazzi di fantasia, quindi il nostro consiglio è di approfittarne e non essere schiavi per una volta del dover per forza scegliere la cosa super particolare. Stiamo invece sul classico con una  bella margherita, magari con salsiccia e fagioli, per farla un po’ spagnoleggiante.

ernesto-2

6. In Teatro

Partiamo dal fatto che, anche se la pizzeria qui è di aperturta recente, proprietari e staff sono quelli dell'ex In Centro, quindi se eravate già soliti mangiare in questo locale, non avrete sorprese. In Teatro è una delle ancora pochissime pizzerie di Como a servire una pizza adatta ai celiaci: non solo gli ingredienti sono gluten-free ma la cottura avviene, come per legge, in un forno a parte.
La pizza rappresenta una buona via di mezzo per chi non ama la base sottilissima ma trova la napoletana poco cotta. Viene offerta anche nella versione ovale, in cui è sì più friabile, ma sempre un po' più alta di quelle titpicametne sottili. Si punta sulla farcitura che è molto consistente, soprattuto per quanto riguarda la mozzarella.

teatro-3

7. Pulcinella

Da molti considerata la pizzeria storica di Como, anche Pulcinella propone sia la classica tonda che il tagliere, in questo caso extra-lungo per i gruppi. La tonda è vicina a quella verace, mentre sul talgiere la base è leggermetne più bassa e con tempi di cottura maggiorni. Ma, pur essendo per tanti versi la pizzeria della tradizione, noi vi proponiamo una super novità: la pizza con canapa nell’impasto. Ottenuto eliminando il Thc, per fortuna, questo “pane” ha un gusto molto aprticolare e, a differenza di qanto si creda, è adatto a grandi e piccini. Le pizze realizzate da Pulcinella con la farina di canapa sono tutte biologiche ed è per questo che noi, se le volete assaggiare, vi porponiamo la classica farcitura vegetariana, con melanzane, zucchine e peperoni, magari arriccghita da pomodori secchi.

pulcinella-2

8. L’ancora

Questa storica pizzeria di famiglia a Tavernola è ora gestita dalla figlia dei fondatori ed è davvero perfetta per chi ama la pizza verace altissima e con il super cornicione, ma che spesso la trova sempre un po’ cruda. Qui al contrario è ben cotta, specie sui bordi. Farcitura extra-abbondante, quindi il nostro consiglio è una classica quattro stagioni che permette di godere a pieno di questa lussuria di ingredienti. Posto e servizio spartani, tipo locanda, perfetto per una serata con gli amici. Prezzi competitivi.

ancora-2

9. Il sogno

Ci spostiamo a San Fermo per Il Sogno, una pizzeria in cui il menù è tutto in rima, e già questo è particolare. Il doppio forno permette una cottura gluten-free certificata adatta ai ciliaci, che può essere abbinata a tantissime farciture con un piccolo supplemento di prezzo. Noi vi proponiamo, appunto scegliendo tra quelle adatte anche a chi non può assumere il glutine, la Montanara, che è anche una delle più particolari e perfetta in questa stagione, essendo spalmata, prima della farcitura, da un sottile strado di crema di zucca. Con la mozzarella, vengono poi aggiunti funghi, pistacchi, lardo di Colonnata e scaglie di pecorino. La pizza è larga e sottile, ma non a sfoglia, si potrebbe definire, come consistenza, una tipica pizza lombarda, di prima che arrivasse dirompente la moda della pizza verace. Insomma, la pizza come la mangiavamo alla cena di fine anno alle scuole medie, quella lì.

sogno san fermo-2

10. Alambicco

Vale di sicuro la pena di arrivare fino a Cermenate per questa pizzeria con cantina. Per noi, la sua principale caratteristica è quella di saper coniugare la tradizione dell’impasto e della cottura, con abbinamenti favolosi di prodotti del territorio lombardo. Per farvi capire cosa intendiamo, abbiamo scelto la Cappello del prete: pomodoro e mozzarella, con robiola di Bufala, salsiccia di groppino, Radicchio di Chioggia IGP, Grana Padano DOP.  In più è probabilmente l’unica pizzeria della zona ad accompagnare il pasto con un’ottima selezione di vini naturali, ancora difficili da trovare nei ristoranti, figuriamoci in pizzeria. La cantina poi propone davvero un’enorme scelta di vini classici, per tutti i gusti e per tutte le tasche, senza rinunciare alla qualità.

alambicco-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, via Cecilio: la rivoluzione parte dalla nuova Coop

  • Ragazzino molestato in centro Como si rifugia in un bar: la polizia ferma un uomo

  • Como: lui la picchia e la prende a cinghiate, lei si chiude in bagno e chiama i soccorsi

  • Nuovo supermercato in arrivo a Cernobbio

  • Incidente a Lurago d'Erba: morta donna di 36 anni

  • Droga: scoperta fitta rete di spaccio fra i giovanissimi della Como bene

Torna su
QuiComo è in caricamento