social

Lago di Como, Soldino: il borgo con vista sulla villa di George Clooney

A Laglio, alla spalle di Villa Oleandra, si snoda un antico borgo tutto da scoprire

Villa Oleandra a Laglio

Laglio è diven, uta famosa nel mondo da quando, ormai diversi anni fa George Clooney ha acquistato la sontuosa Villa Oleandra. Il pellegrinaggio in questo piccolo paese del lago di Como è ormai quotidiano. Lunghe file di turisti si avvicendano soprattutto nei giorni di weekend per un selfie con la casa della star di Hollywood a fare da sfondo. 

Ed è però possibile che a molti di loro, in preda alla febbre da vip, sia sfuggito di visitare l'antico borgo di Soldino (una delle cinque storiche frazioni di Laglio) che si arrampica alle spalle della villa dell'attore originario di Lexington, Kentucky. Ed è un peccato perché Soldino ha una infinità di angoli interessanti, con tutti i tratti tipici dei borghi del Lago di Como: stradine strette, tracce di vecchi mestieri, porte e muri della case che segnano il tempo. Cunicoli bassi che si aprono a piccole piazze dove la cura e la grazie dei dettagli sono assolutamente da ammirare.

laglio borgo soldino 1-2-2

Certamente l'arrivo di un vicino di casa come George Clonney ha portato beneficio anche al Borgo di Soldino, dove molte abitazioni sono state restaurate di recente. Il paese di Laglio è posto ad un'altitudine di 202 m s.l.m. sulla sponda occidentale del lago di Como, si snoda lungo il tracciato dell'antica strada romana, la Regina, ed occupa una fascia di territorio posta fra il Monte Colmegnone (1383 m s.l.m.) e il lago. Si raggiunge in auto da Compo in venti minuti.

La storia di Laglio

laglio borgo soldino 2-2

Come confermato dal ritrovamento, all’inizio del XX secolo, di una lapide funerariale, le origini di Laglio risalgono all'epoca romana, quando il territorio ospitava guarnigioni militari e doganali[4]. A testimonianza di ciò resta ancor'oggi l’antica torre situata in località Torriggia. Da Laglio, in epoca romana, passava la via Regina, strada romana che collegava il porto fluviale di Cremona (la moderna Cremona) con Clavenna (Chiavenna) passando da Mediolanum (Milano). I coloni romani, considerata la dolcezza del clima, terrazzarono le pendici delle montagne del lago impiantando la coltura della vite e dell'ulivo.

laglio borgo soldino 5-2

In epoca paleocristiana, Laglio dipendeva dalla pieve di Nesso, una delle grandi pievi che comprendeva un vasto territorio sulle sponde lacustri, nata nell'XI secolo, antica plebs d'importanza storica ed economica fondata dai coloni della Magna Grecia inviati sul Lario da Giulio Cesare. Il ricordo di quella comunità è rappresentato all'interno della parrocchiale di Nesso, nella cappella del fonte battesimale, sui costoloni della cupola, dove sono dipinti i santi patroni di tutti i paesi appartenenti all'antica pieve.

laglio borgo soldino 7-2

Il comune di "Lallio", che nel XII secolo è attestato come entità amministrativa autonoma, viene citato dagli annessi agli Statuti di Como del 1335 come la comunità che, all'interno della pieve di Nesso, aveva il compito della manutenzione del tratto di via Regina fino alla "valesellam que dividit territorium de Lallio a territorio de Brieno".

laglio borgo soldino 6-2

Nei secoli successivi il comune seguì il destino della pieve di Nesso all'interno del Ducato di Milano, infeudata da Lucrezia Crivelli nel 1497 e, dal 1647 fin'oltre la metà del XVIII secolo, dai Gallio-D'Alvito. Nel 1751 il territorio comunale si estendeva già ai cassinaggi di Soldino, Ticerio, Ossona, Germanello e Torriggia. Un decreto di riorganizzazione amministrativa del Regno d'Italia napoleonico datato 1807 sancì l'aggregazione dei comuni di Brienno e Carate al comune di Laglio. La decisione fu tuttavia abrogata con la Restaurazione. Tra il 1927 al 1948 Laglio fu comune singolo con Brienno, mediante un'unione temporanea che a partire dal 1928, comportò un cambio della denominazione del comune in "Laglio - Brienno".

laglio borgo soldino 3-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lago di Como, Soldino: il borgo con vista sulla villa di George Clooney

QuiComo è in caricamento