rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
social Brunate

Lago di Como: a piedi da Brunate a Bellagio in due giorni

La spettacolare dorsale del Triangolo Lariano

La dorsale da Brunate a Bellagio fa parte dei Sentiero Italia del Cai ed è un bellissimo percorso di circa 30 Km da effettuarsi comodamente in due giorni, tra paesaggi e scenari spettacolari dove le montagne e le valli si confondono con i due rami del Lago di Como. È il sentiero principale del Triangolo Lariano. e c'è la possibilità di percorrere tratti intermedi o deviazioni su sentieri secondari.

Primo giorno venerdì 1 maggio: da Brunate al Pian del Tivano
Tempo: 6 ore

Da Brunate, che si raggiunge in funicolare, si seguono i segnavia n. 1 imboccando un largo sentiero nel bosco. Si prosegue fino alla Baita Bondella. Da qui si procede fino al Boletto e alla dorsale per Cresta, che sale fino alla vetta del Bolettone per poi discendere alla Bocchetta di Lemna dove si riprende la dorsale passa lungo un sentiero panoramico con una vista stupenda sul Lago di Como. Dopo un tratto in quota si scende alla sottostante Bocchetta di Molina.
Continuando sul percorso della dorsale, arriviamo alla vetta del Monte Bolettone (1310mt) per poi scendere alla Bocchetta di Lemma. Qui continuiamo verso nord per salire al Pizzo dell’Asino. Dopo aver passato due vallette si giunge alla Bocchetta di Palanzo. Dalla Bocchetta di Palanzo si può raggiungere la vetta del Monte Palanzone e ancora la Bocchetta di Caglio. Qui per il sentiero in salita  che fiancheggia il Monte Croce e si continua su una larga pista fino all’inizio della Braga di Cavallo. Infine si scende al Monte Pianchetta e poi giù fino alla Colma di Caglio e poi la Colma del piano dove si seguono le indicazioni per Pian del Tivano dove inizia il sentiero che porta all’Alpetto di Torno.

Secondo giorno sabato 2 maggio: dal Pian del Tivano a Bellagio
Tempo: 6 ore

Direzione Alpe Spessola, da cui godere di una vista mozzafiato verso le Grigne e i Corni di Canzo. Si supera un piccolo lago naturale fino alla località Terra Biotta, da cui ammirare il promontorio di Bellagio. Da qui si può risalire la cresta verso la vetta del Monte San Primo per poi scendere verso il Rifugio Martina. Continuando per sentiero arriviamo all.Alpeggio Paum. Si continua verso la località Pra Filippo, Rovenza fino a giungere a Brogno. Da qui si prende il sentiero che porta a Begola. Costeggiando ville con viste meravigliose, fino ad arrivare alla cittadina di Bellagio.

Punti di ristoro

Rifugio CAO, Baita Carla, Baita Bondella, Ristoro del Boletto, Capanna San Pietro, Rifugio Bollettone, Capanna Mara, Rifugio Riella (anche pernottamento), Capanna Stoppani, Rifugio Martina (anche pernottamento).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lago di Como: a piedi da Brunate a Bellagio in due giorni

QuiComo è in caricamento