rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
social

Heaven’s Door, il whiskey di Bob Dylan debutta sul lago di Como

Attesa novità alla Como Whisky Week

Per il debutto ufficiale italiano della nuova collezione che arricchisce la sua offerta, Compagnia dei Caraibi ha scelto il lago di Como, dove presso il l’@Home Cocktail Bar, fino al 9 ottobre, verrà proposta una drink list dedicata a base Heaven’s Door e sabato 8 ottobre una serata speciale dal titolo Tastin’ on Heaven’s Door dove ad accompagnare il servizio dei whiskey saranno i brani del grande artista (inizio ore 19.30). Gran finale poi, alla Como Whisky Week di domenica 9 ottobre, con uno stand di degustazioni nella suggestiva Villa Geno (dalle 12 alle 22)

Si amplia così la proposta whiskey di Compagnia dei Caraibi. La novità importata e distribuita in Italia in esclusiva arriva dal Tennessee, patria del Bourbon, e si chiama Heaven’s Door, rievocando il titolo della celeberrima ballata di Bob Dylan (Knockin' on Heaven's Door). Ma il legame con il grande cantautore e premio Nobel americano non si limita al richiamo al titolo di uno dei suoi capolavori, ma è molto più stretto. Dylan infatti del brand di whiskey è uno dei papà, insieme al master blender Ryan Perry.

Sintesi di artigianalità e tradizione, ma anche di originale estro creativo, la gamma Heaven’s Door conta tre referenze: Straight Bourbon, Double Barrel e Straight Rye.

Il primo è un Bourbon distillato e invecchiato interamente nello stato del Tennessee. È ottenuto da una miscela di cereali composta dal 70% di mais e dal 30% di segale e malto d’orzo, e viene fatto invecchiare per oltre 6 anni in botti di rovere americano di primo passaggio, processo che permette al distillato di conservare il carattere delle sue materie prime, mantenendo una notevole portanza di corpo. Il risultato è un prodotto morbido e persistente con note di vaniglia e spezie da forno adagiate su un letto di rovere tostato.

Heaven’s Door Double Barrel è invece il frutto del blend di tre diversi whisky: due Bourbon dal Tennessee e un rye, tutti invecchiati separatamente in parte in botti di rovere di primo passaggio e in parte in botti usate ex Bourbon per almeno sei anni. Dopo il blendaggio, il prodotto viene affinato per un ulteriore anno in botti sempre di rovere americano nuove e fortemente tostate. Subisce infine una filtrazione a carbone, che gli dona la tipica morbidezza che ne caratterizza il carattere insieme alle ricche note di caramello, rovere, agrumi e spezie.

Heaven’s Door Straight Rye è un Rye innovativo che nasce da un mix di segale (95%) e malto d’orzo (5%). Il whiskey dopo 7 anni di invecchiamento in botti nuove di rovere americano ben tostate, vien lasciato affinare per altri tre anni in botti fatte a sigaro nella regione montana francese dei Vosges: un processo che lo rende più morbido, ma al tempo stesso con una struttura tipica di un whiskey di segale, arricchita da note di scorza d'arancia, coriandolo e spezie per un gusto più accessibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Heaven’s Door, il whiskey di Bob Dylan debutta sul lago di Como

QuiComo è in caricamento