rotate-mobile
social

Guida Espresso dei migliori ristoranti d'Italia: il Sottovoce merita due cappelli

Grazie allo chef Stefano Mattara un cappello in più rispetto al 2021: gli altri comaschi premiati

Come ogni anno, oltre 100 tra i migliori esperti enogastronomici hanno viaggiato per 12 mesi attraverso l'Italia, dalla Valle d'Aosta alla Sicilia, alla ricerca e alla prova di migliaia di ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, enotavole e cantine vinicoli, per raccontare l'eccellenza dislocata sul nostro territorio. Sono queste le premesse della guida “I Ristoranti e i Vini d'Italia” de L'Espresso, edizione 2022, “la fotografia critica della straordinaria offerta italiana – si legge nella presentazione – raccontando e valutando con chiarezza dove, cosa e come si mangia, e quali sono i migliori vini da scegliere per ogni occasione”. Il ristorante viene valutato in base a molti parametri (qualità del cibo, piatti, cantina vini, servizio, ecc...) e l'ispettore della Guida arriva sempre anonimamente.

La guida ai migliori ristoranti d'Italia

La nuova guida riunisce nello stesso prodotto la selezione dei migliori ristoranti, delle migliori pizzerie e il meglio del mondo dei vini. Cominciamo dalla tavola: la gastronomia comasca si conferma al top della penisola con tre ristoranti tra i migliori del Belpaese.

Ci spiega come funziona lo chef Stefano Mattara del ristorante Sottovoce, all'ultimo piano dell' esclusivo Hotel Vista Palazzo Lago di Como, che quest'anno ha guadagnato 2 cappelli, uno in più rispetto al 2021. Un risultato incredibile contando che sono stati valutati circa 2100 ristoranti in tutta Italia e che sono solo 18 ad aver avuto 5 cappelli e se ad aggiudicarsi 1 cappello sono circa 600 ristoranti, a due arrivano solo 220. Ci sono poi quelli citati.

"Due cappelli -ci spiega lo chef del Sottovoce -significa una cucina di eccellente qualità". 

lo chef Mattara racconta che i suoi piatti sono pensati per valorizzare il territorio con pesci e prodotti locali, sapientemente abbinati o mescolati con altri ingredienti, rigorosamente Made in Italy, che provengono da svariate regioni d'Italia ma sempre accuratamente scelti da piccoli produttori che sono spesso sinonimo di qualità. Grande soddisfazione quindi per il Sottovento, il ristorante gourmet o meglio fine dining di piazza Cavour che, con i suoi 24 coperti sul roof top può anche vantare una posizione invidiabile. È sempre meglio prenotare dato anche il numero esclusivo di coperti. Complimenti a Stefano Mattara e a tutto lo staff del Sottovoce per il riconoscimento ottenuto! 

Gli altri ristoranti Comaschi premiati

Sempre nel Comasco abbiamo altri ristoranti premiati: tre cappelli a Materia di Davide Caranchini a Cernobbio e due al Feel di Federico Beretta in centro a Como.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guida Espresso dei migliori ristoranti d'Italia: il Sottovoce merita due cappelli

QuiComo è in caricamento