rotate-mobile
social

Le 10 migliori gite sul lago di Como e dintorni, la guida del lungo weekend di Pasqua

Le nostre proposte per vivere tutte le magie del Lario

Lungo weekend di Pasqua con il meteo che promette sole già da sabato e temperature più miti.. Ecco quindi i nostri suggerimenti, oltre agli eventi, tra le tante escursioni che si possono fare sul lago di Como in questo fine settimana di primavera. Qualche meta per trascorrere all'aperto questi giorni pasquali accompagnati dal buon tempo. Una guida con tutte le gite sul Lario e dintorni.

1 . Strada Regia

lezzeno strada regia ponte del diavolo 57-2

Tra le tante escursioni che si possono programmare sul Lario, uno dei più suggestivi e panoramici è certamente l'antico sentiero della Via Regia. Un tempo collegava Como a Bellagio attraversando i paesi affacciati sulla riva destra del ramo occidentale del lago di Como: quello che dalla città arriva sino a Bellagio. Secondo alcuni storici, il sentiero fu percorso nel 1095 da Papa Urbano II, diretto al concilio di Clermont Ferrand per sostenere la Prima Crociata. I primi documenti ufficiali che menzionano la Strada Regia sono del XVI secolo, nel 1721 una mappa del tracciato venne inserita nel Catasto Teresiano (Ducato di Milano) voluto da Carlo VI d'Asburgo. Agli inizi del XX secolo con la costruzione della Strada Provinciale 583, che in molti tratti ricalcava l'antico cammino, la Strada Regia cadde in disuso e per gli spostamenti su queste vie iniziò l'era dei veicoli a motore.

2 . Borgo di Loppia

bellagio borgo loggia darsena 9

Loppia è un'antica e affascinante frazione di Bellagio. Il suo storico abitato è ricco di piccoli gioielli: dai bellissimi Giardini di Villa Melzi, alla darsena con le sue caratteristiche Lucie, storiche imbarcazioni dei pescatori, alla scalinata che conduce ai giardini di Villa Giulia. Un magico borgo incastonato tra ville in stile neoclassico e un angolo di Lario dove il tempo sembra esserci fermato. Meravigliosamente conservata, la darsena di Loppia è anche il rifugio degli ultimi pescatori del lago di Como. Un piccolo porto dove si respira il sapore antico del Lario e dei suoi mestieri.

3 . Panchine Giganti

Panchina gigante di Civenna (Bellagio)

Spuntano un po' ovunque e ovviamente anche il Lario non poteva sottrarsi alla moda della Big Bench, ovvero le panchine giganti installate in punti panoramici. Tra le più note sul Lario certamente quella di Bellagio in località Civenna. L'opera, inaugurata sabato 22 maggio, rientra nel Big Bench Community Project (BBCP), ideato dal designer Chris Bangle e da sua moglie Catherine, entrambi cittadini del Comune piemontese di Clevasana, in provincia di Cuneo. Si tratta di un progetto senza scopo di lucro la cui finalità è la promozione del territorio e delle sue peculiarità artigianali in cui le panchine giganti vengono installate. Il concetto alla base dell'idea artistica è quello di proporre un nuovo modo di ammirare il territorio. Il tutto è partito dalle Langhe dove Bangle ha realizzato la prima panchina. Continua.

4 . Le 13 meraviglie

villa melzi mp 2022-2

Il Lago di Como  è conosciuto a livello internazionale anche grazie alle spettacolari ville storiche con i loro parchi botanici che si affacciano sulle sue sponde: il Lario, che sta vivendo un autentico boom turistico, già in passato è stato scelto come luogo di villeggiatura prediletto dai nobili lombardi, che amavano ospitare artisti e letterati. Un'eredità che rimane ben visibile nelle tante ville incastonate come gioielli ad impreziosire il Lario. Alcune ville sono private, altre sono pubbliche ma tutte possono essere visitate. Alcune sono sempre aperte, altre solo in determinati periodi dell'anno, ma non c'è dubbio che la primavera sia la stagione migliore per godere appieno della bellezza dei loro parchi. Ecco quindi una carrellata delle più belle e note ville del Lago di Como e del Ceresio, iniziando dalle Regine della Tremezzina e dai capolavori  neoclassici Bellagio. Continua

5 . Fantasmi, Cripte, Castelli

vezio fantasma

Il Lario e la sua storia sono ricchi di leggende che resistono al tempo. Da quella mitologica del Lauriosauro a quelle legate ai luoghi: borghi, castelli, abitazioni abitate da fantasmi, cripte, miti o abbandoni più recenti che hanno creato luoghi surreali. Insomma un lago di Como molto meno scintillante ma egualmente affascinante anche nelle sue inquietanti penombre. Ecco allora alcune mete dove trascorrere un tranquillo weekend di paura sul Lario e nei suoi oscuri dintorni. Continua

6 . Le 8 montagne

monte pizzone valsolda drone-2

Arriva la nuova stagione e il lago di Como si riapre a suoi paesaggi più suggestivi. Quelli che lo mostrano in tutta la sua bellezza dall'altro delle loro vette, alcune facilmente raggiungibili, altre da esplorare magari con l'aiuto di una guida esperta. In ogni caso le montagne lariane, e quelle dei suoi dintorni, in primavera sono mete sempre suggestive che meritano di essere prese in considerazione da chi desidera aprire gli occhi a questi panorami mozzafiato. Qui abbiamo scelto le 8 montagne da scalare nei mesi di questa nuova attesa primavera. Continua

7 . Lake Como Best of

lago como Santuario della Madonna del moletto 4 mp-2

Una sorta di "Lake Como best of" per questa nuova stagione in arrivo. Una guida per lasciare alle spalle un inverno tutto sommato tiepido e affacciarsi alla primavera con il meglio del Lario a portata di mano. Una collezione di gite tra i borghi, le ville, i panorami mozzafiato del nostro magico Lario e della sue splendide valli e montagne. Senza dimenticare le meraviglie del Ceresio. Continua

8 . 12 custodi del Lario

lago como madonna soccorso 4 mp

Una nuova guida ai nostri "viaggi sacri". Il meglio delle chiese e dei santuari che abbiamo visitato e fotografato per voi in questi mesi trascorsi sul nostro meraviglioso lago di Como. Angoli di rara bellezza da cui si godono panorami mozzafiato soprattutto con i colori della primavera in arrivo. E allora ecco le dodici meraviglie del cielo che proteggono il Lario, dodici guardie con i loro occhi ceh offrono una vista incredibile. Continua

9 . Valle del Lanza

valle del lanza

Il territorio del Parco Valle del Lanza è pieno di ricchezze storiche e naturali, elementi caratteristici unici che accompagnano i visitatori in un viaggio nella storia geologica e antropica del territorio che li circonda, partendo da milioni di anni fa, quando le forse erosive e i movimenti tettonici hanno contribuito a plasmarlo, fino ai periodi più recenti in cui le forze endogene ed esogene hanno lasciato il campo alla forza dell'uomo, che ha utilizzato e modificato l'ambiente che lo circondava. Dalla vita quotidiana e produttiva, con mulini ad acqua e i resti di industrie che hanno segnato la vita dei nostri paesi nei secoli scorsi, fino alla vita militare e la difesa del confine, con gli elementi che caratterizzano la parte settentrionale del Parco sui colli di San Maffeo e dell'Assunta. Continua.

10 . Percorso dei Mulini

Mulino di Bruzella cover

Sono molti i vecchi mulini ancor oggi visibili e in alcuni casi visitabili che accomunano il territorio dei parchi italiani a quello dei parchi svizzeri all’interno dell’area di Insubriparks. Tutti legati alla forza dell’acqua e alla macinatura di grani e in alcuni casi al frantoio, i mulini sul territorio insubrico fanno parte di un processo di valorizzazione delle molteplici risorse del territorio, oltre che della conservazione delle testimonianze del passato e della fruizione di ciò che ancora esiste. Molto suggestiva, la rete dei Mulini Insubriparks offre lo spunto per un itinerario fruibile in ogni momento dell’anno, alla scoperta dei luoghi e dei manufatti, nonché della natura che li circonda. Nel mese di maggio ricorre la giornata internazionale dei mulini, occasione per scoprire questi piccoli tesori. Eccoli. Continua

Tutti i Mercatini in città

Tutti gli eventi in città

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le 10 migliori gite sul lago di Como e dintorni, la guida del lungo weekend di Pasqua

QuiComo è in caricamento