rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
On the lake

Le 10 migliori gite dell'ultimo weekend d'estate sul lago di Como

Le nostre proposte per vivere il Lario e i suoi dintorni in questo fine settimana di settembre

Ultimo weekend d'estate con il meteo che promette sole e temperature fresche. Facendo sempre attenzione alle eventuali allerta meteo, ecco quindi i nostri suggerimenti, oltre agli eventi, tra le tante escursioni che si possono fare sul lago di Como in questo fine settimana di settembre. Qualche meta per trascorrere all'aperto questi giorni di fine estate. Una guida con tutte le gite sul Lario e dintorni. 

1 . Sasso Preguda

Sasso_di_Preguda_con_chiesetta_S._Isidoro

Forse non tutti conoscono un altro luogo davvero curioso come il Sasso di Preguda (prà Agudio: prato degli Agudio). Un enorme masso erratico di serizzo ghiandone che si trova isolato su uno sperone del Moregallo a 400 metri di altezza del lago e a 647 metri su quello del mare. Ha la forma di un prisma a quattro facce, lungo circa sei metri, largo tre e alto sette per un volume di oltre cento metri cubi. Da questa vetta si gode di una vista mozzafiato sul lago di Como. Continua

2 . Cascate Santa Petronilla

cascate san petronilla2

Sotto la Cima di Biasca, in Canton Ticino, più precisamente sull’Alpe di Lago, nasce il Ri della Froda, un torrente che scende dalle alte cime, scorrendo attraverso un passaggio tra le rocce che l’acqua ha lentamente scavato nel corso dei secoli. Si forma così la cascata di Santa Petronilla, le cui acque spumeggianti si tuffano tra le pareti rocciose sopra Biasca per poi scomparire, come per magia, dietro la stazione ferroviaria. Continua

3 . Sasso del Diavolo

sasso calvarone2

Il Sasso del Calvarone, o nel dialetto locale Sass del Calvarun e anche Preda de Calvarùu, è un grosso masso erratico che si trova sulle pendici occidentali del Monte Colmenacco, cima minore del Monte San Primo. Le sue dimensioni e la sua posizione, quasi appoggiato al ciglio del pendio del monte, lo rendono un punto molto panoramico. Il suo nome deriva secondo la tradizione popolare dal termine dialettale Calvarun (o Calvarùu), cioè dosso o anche Calvario. Si tratta di un grosso masso di ghiandone, di circa 15 metri di lunghezza, 15 metri di larghezza e 20 metri di altezza. Sulla sua superficie sono presenti alcune incisioni, tra cui una sorta di vaschetta scavata nella roccia, di età indeterminata. Una scala a pioli, posta sul fianco, permette di raggiungerne la sommità piatta dove è stata posta una croce in legno. Continua

4 . Ponte della Civera

nesso boe ponte civera

Il ponte della Civera unisce la frazione Coatesa a Riva del Castello. Precipitando tra le rocce,  i torrenti Touf e Nosè, formano una ripida cascata che dà vita all'orrido di Nesso. Il dislivello, dall'inizio della cascata alle acque del Lario, è di circa 200 metri: un percorso fra gole strette e profonde, modellate dallo scorrere incessante delle acque che confuliscono appunto sotto il ponte della Civera. Di origine romana ma con sagoma medioevale, il ponte è stato progettato ad arco perfetto al fine di preservarsi dalle alluvioni. Continua.

5 . Borgo di Molina

molina cover

Molina è un piccolo gioiello del Lario che si incontra a pochi chilometri da Como salendo dalla Lariana, in direzione Bellagio, verso la diramazione che porta a Lemna e Palanzo. Molina fu annessa a Torno su ordine di Napoleone, ma gli austriaci annullarono la decisione al loro ritorno nel 1815 con il Regno Lombardo-Veneto. Dopo l'unità d'Italia, il paese non diede segni di crescita demografica. Fu il fascismo a decidere la soppressione del comune unendolo a Lemna. Oggi il borgo fa parte del comune di Faggeto Lario, composto da quattro frazioni: Riva di Faggeto, Molina, Lemna, Palanzo. Continua

6 . Pian di Spagna

pian di spagna

Il territorio della Riserva Naturale Pian di Spagna – Lago di Mezzola è riconosciuto come Sito di importanza Comunitaria (Sic) e fa parte della Rete Ecologica europea “Natura 2000”, che rappresenta un complesso di luoghi caratterizzati dalla presenza di habitat e specie sia animali sia vegetali, di interesse comunitario, la cui fruizione è quella di garantire la sopravvivenza a lungo termine della biodiversità presente sul continente europeo. Il Pian di Spagna si trova nella parte più settentrionale della Lombardia e costituisce la piccola pianura, estesa poco meno di 1600 ettari, posta alla confluenza della Valtellina e della Valchiavenna, tra il Lago di Mezzola e la porzione più settentrionale del Lago di Como. Continua

7 . Rifugio Venini

rifugio venini

Il Rifugio Venini si trova tra il Monte Tremezzo e il Monte Crocione con una vista unica sul Lago di Como, è una struttura turistica che offre una vista spettacolare sul Lario e sulla catena montuosa delle Grigne. Offre camere accoglienti e confortevoli, un ristorante con cucina tipica locale, un bar e una terrazza panoramica per godersi la vista. Inoltre, è un’ottima base per escursioni e attività all’aria aperta come escursioni a piedi e in mountain bike. Le sistemazioni sono semplici ma accoglienti, con letti comodi . Il rifugio dispone di servizi igienici con docce calde, che sono particolarmente apprezzate dopo una giornata trascorsa in montagna. Continua

8 . Bike Park

intelvi percorsi bike 3-2

La vacanza sui pedali in Valle Intelvi non è solo sport, ma anche cultura e storia. Tra una discesa e l’altra è infatti possibile scoprire la storia del territorio con le vecchie mulattiere e le trincee della Linea Cadorna Una Valle Intelvi inedita, quella da scoprire in bicicletta. Le due ruote sono la sfida più divertente per addentrarsi in una delle isole verdi della provincia comasca abbracciata da due laghi: il Lago di Como e il Lago Ceresio. Ed è proprio di questi giorni la messa in sicurezza, da parte del Comune di Centro Valle Intelvi, del sentiero per MTB e per il trekking che da Erbonne sale fino a Orimento, alle pendici del Monte Generoso. Continua.

9 . Cascate di Domaso

lago como cascate domaso3

Tra i tanti magici borghi che s’affacciano sul Lago di Como, quello di Domaso, con le sue case color pastello, è forse uno dei più belli ma anche forse poco noto.  Probabilmente di origine romana, Domaso ebbe nel corso del Medioevo importanza pari a Gravedona, con la quale fu spesso in lotta si per motivi politici, essendo in contrasto con Como, sia religiosi, volendo ottenere autonomia dalla Plebana di S.Vincenzo. L'antico borgo presenta una interessante stratificazione edilizia entro un impianto urbano caratterizzato da ripide viuzze che dalle case a portici sul lago, attraverso sottopassi ed archi, si inerpicano verso monte, concludendosi spesso con costruzioni aperte nel piano superiore in forma di ampi capanni a Capriate. Continua

10 . Tutti gli Orridi

Orrido bellano-3

C'è tutto un lago da scoprire oltre le sue rotte più abituali. Cascate, canyon, orridi. In questo articolo abbiamo raccolto i luoghi più interessanti da visitare in questa stagione estiva accompagnata dalle abbondanti piogge di queste settimane che fanno ancora più ricchi tutti i corsi d'acqua del Lario. E allora ecco tutti quelli da non perdere sul lago di Como e dintorni. Continua

Tutti i Mercatini in città

Tutti gli eventi in città

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le 10 migliori gite dell'ultimo weekend d'estate sul lago di Como

QuiComo è in caricamento