rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Il report

Grandinate da record: la Pianura Padana è la più colpita d'Europa

Mai così tanti danni (e mai così tante grandinate)

La Pianura Padana come il Texas: è la località europea dove più si sono concentrati (nel 2023) fenomeni meteorologici estremi, in particolare la grandine. È quanto emerge dall'ultimo report dell'Essl, l'European Severe Storms Laborator (per i più curiosi: a questo link il report completo). Lo studio ha registrato in un solo anno ben 9.627 grandinate definite “large hail”, quindi con chicchi superiori ai 2 centimetri di diametro: di queste, 1.931 sono state “very large” (oltre i 5 cm) e 92 “giant” (oltre i 10 cm). Numeri (purtroppo) da record, anche sulla quantità delle tempeste di grandine, caduta dal cielo per 229 giorni, di cui 96 “very large” e 13 “giant”.

Il Paese con il più alto numero di grandinate “large” è stata la Francia, con 1.502 episodi, seguita dall'Italia (1.468 episodi). Ma i danni più consistenti si sono registrati proprio in Italia: 596 le grandinate definite “very large” e 67 “giant”, a fronte delle 280 e 10 cadute in Francia. Calcolatrice alla mano, il 30,9% delle grandinate “very large” e il 72,8% delle “giant” si sono verificate lungo la nostra penisola (per la cronaca: al terzo posto la Germania, con 1.270 segnalazioni di cui 142 “very large”). 

L'epicentro europeo delle grandinate

L'epicentro europeo delle grandinate, come detto, si conferma la Pianura Padana. È soltanto qui – fatta eccezione per casi sporadici verso Slovenia, Croazia, Bosnia e Bulgaria: pochissimi casi anche in Francia e Spagna – che dal cielo sono cadute delle “bombe” di ghiaccio del diametro di oltre 11 centimetri. Le più grandi di tutte sono proprio nostrane, misurate in 16 e 19 cm tra il 19 e il 24 luglio: lo stesso giorno è stato individuato anche il chicco più consistente, del peso di 484 grammi. Grandine gigante è caduta anche in Slovenia (13,8 cm la più ampia), Bulgaria (13 cm), Croatia (11 cm), Spagna (11 cm), Bosnia (11 cm), Germania (10 cm) e Russia (10 cm).

Il giorno peggiore dell'anno

Il 24 luglio è stato il giorno peggiore – definito come “Hail day of the year” – sul fronte delle grandinate. Tempeste di grandine si sono verificate in Francia, Svizzera, Italia, Slovenia, Croazia, Austria, Repubblica Ceca e Slovacchia, con 858 episodi totali di cui 33 con chicchi superiori ai 10 cm di diametro. In un solo giorno la grandine ha ferito 119 persone, tutte in Italia: le hailstorms si sono estese in un'area di oltre 300 km, arrivando a un picco di 546 km e a un totale di oltre 6 ore e 40 minuti di tempeste. Tra le zone più colpite d'Europa, manco a dirlo, la Lombardia e comasco (video).

La mappa delle grandinate nel 2023

Hail reports in 2023 - La mappa delle grandinate in Europa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grandinate da record: la Pianura Padana è la più colpita d'Europa

QuiComo è in caricamento